La terapia acquatica è il trattamento migliore dopo un intervento di artroplastica

La terapia acquatica è il trattamento migliore dopo un intervento di artroplastica

La terapia acquatica è un trattamento fisioterapico aggiuntivo che, secondo gli studiosi, aiuterebbe i pazienti che hanno subito un intervento di artroplastica totale all’anca o al ginocchio

da in Acqua, Interventi Chirurgici, Ricerca Medica, Terapie, Terapie Alternative, Fisioterapia
Ultimo aggiornamento:

    terapia acquatica trattamento artroplastica

    L’artroplastica totale, intervento condotto sull’anca (THA) o sul ginocchio (PTG), ha un decorso postoperatorio migliore se ci si sottopone ad una terapia acquatica. Sino ad ora è il trattamento fisioterapico che sembrerebbe dia dei risultati positivi per il recupero motorio e fisico di un paziente sottoposto ad un intervento chirurgico di questo tipo. Infatti, secondo uno studio iniziare, dopo qualche settimana a ferita guarita, la terapia acquatica aiuterebbe i pazienti ad un miglioramento clinico più veloce.

    Lo studio che si è occupato di ciò è stato condotto dai ricercatori del Dipartimento di Chirurgia Ortopedica dell’Università di Schleswig-Holstein di Kiel, in Germania. La ricerca, pubblicata su Archives of Physical Medicine and Rehabilitation, ha coinvolto dei pazienti, che avevano subito l’intervento di artroplastica, e suddivisi in due gruppi. Il primo gruppo fu sottoposto a terapia acquatica dopo 6 giorni dall’intervento, mentre il secondo dopo 14 giorni.

    In entrambi i casi le sedute furono di 30 minuti per tre volte alla settimana. Dopo di che i pazienti sono stati controllati da un punto di vista muscolare e di intensità di dolore.

    I risultati hanno sottolineato come i pazienti siano rimasti soddisfatti da questo trattamento. Per quanto riguarda i pazienti sottoposti ad artroplastica dell’anca, i dati positivi sono stati visti per entrambi i gruppi; mentre per chi si era sottoposto all’artroplastica al ginocchio i risultati sono stati migliori iniziando la terapia dopo 6 giorni dall’intervento. Gli studiosi sottolineano che non è un trattamento miracoloso ma sicuramente aiuta la ripresa postoperatoria rispetto a non eseguire nessun trattamento aggiuntivo.

    311

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AcquaInterventi ChirurgiciRicerca MedicaTerapieTerapie AlternativeFisioterapia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI