La sindrome dell’occhio secco: sintomi, cure e rimedi

La sindrome dell’occhio secco: sintomi, cure e rimedi

La sindrome dell’occhio secco ha come sintomi bruciore e ruvidezza

da in Occhi
Ultimo aggiornamento:

    sindrome dell occhio secco sintomi cure rimedi

    La sindrome dell’occhio secco consiste in un problema di lubrificazione insufficiente. Tutto ciò può provocare dei problemi, che sono rappresentati soprattutto da irritazioni e infiammazioni. I sintomi consistono proprio in questi disturbi, ben individuabili all’interno della sfera oculistica, insieme ad una sensazione di bruciore e di avere un corpo estraneo all’interno dell’occhio. Per tutto questo ci sono delle cure, visto che si tratta di usare appositi colliri e antinfiammatori. Oltre ai farmaci, è possibile ricorrere anche a dei rimedi specifici, come usare gli occhiali, proteggersi dal freddo o utilizzare dei piccoli tasselli facilmente rimovibili.

    I sintomi

    I sintomi della sindrome dell’occhio secco consistono in una secchezza persistente, in una sensazione di bruciore e di ruvidezza all’interno dell’occhio stesso. Molte volte i soggetti riferiscono di avere la sensazione che un corpo estraneo sia entrato all’interno del bulbo oculare. Inoltre un’altra caratteristica tipica è la forte lacrimazione. Apparentemente sembrerebbe strano, ma la secchezza dell’occhio tende a stimolare in maniera eccessiva la produzione di liquidi, per cercare di difendersi. A volte compaiono anche disturbi alla gola, al naso, congestione nasale o sinusite, tosse cronica e mal di testa.

    Le cure

    Parlando di cure per la sindrome dell’occhio secco, non si deve trascurare la possibilità di ricorrere alla soluzione chirurgica. In ogni caso ci sono dei farmaci, su cui si può fare affidamento. Per esempio, si possono utilizzare dei colliri a base di ciclosporina.

    Agirebbero come antinfiammatori, che determinerebbero un aumento della secrezione lacrimale. A questo scopo sembra essere utile anche la pilocarpina, assunta per via orale.

    Lo stesso discorso vale possibilmente per l’assunzione di preparati con amminoacidi o acidi grassi polinsaturi, che potrebbero migliorare la sintomatologia e i disturbi connessi al problema. Molto utili possono essere anche unguenti specifici, con i quali si possono effettuare degli impacchi e dei massaggi alle ciglia. Eventualmente l’oculista può prescrivere anche dei detergenti per diminuire l’irritazione intorno alla superficie degli occhi. Ci sono anche dei tasselli, che si mettono e poi possono essere rimossi, per evitare che i liquidi possano fuoriuscire, lasciando l’occhio secco.

    I rimedi

    I rimedi per la sindrome dell’occhio secco possono consistere nell’opportunità di sopperire all’insufficiente lacrimazione naturale con l’uso di lacrime artificiali in gocce. Soprattutto sono consigliate quelle soluzioni che non presentano conservanti, perché in questo modo si evitano eventuali e fastidiose irritazioni. Se il problema è costituito dagli agenti atmosferici, possiamo indossare degli occhiali, anche da sole, quando usciamo all’aria aperta. In questo modo evitiamo che ci diano fastidio anche il vento e la polvere. Gli occhiali protettivi sono importanti anche quando ci ritroviamo a vivere in ambienti con temperature molto fredde. All’interno delle abitazioni è sempre meglio usare un umidificatore, per combattere la secchezza dell’aria causata dai sistemi di riscaldamento o dai condizionatori.

    593

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Occhi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI