La sindrome da fatica cronica colpisce diversi studenti

La sindrome da fatica cronica colpisce diversi studenti, i quali sono costretti ad assentarsi da scuola

da , il

    sindrome fatica cronica studenti

    Con la sindrome da fatica cronica devono are i conti anche gli studenti. Proprio questo mette in evidenza una ricerca dell’University of Bristol: uno studente su cento è colpito da un malessere generale e da una stanchezza che dura nel tempo, anche per mesi. Il disturbo spesso costringe a restare a casa, senza seguire le lezioni scolastiche. Tutto ciò mette a rischio la formazione. Le conseguenze sono inevitabili e per questo si dovrebbe cercare di trovare rimedio, ricorrendo a delle cure specifiche, che esistono e che possono aiutare molto.

    Gli esperti mettono in evidenza proprio la possibilità di riuscire a recuperare attraverso il ricorso alla terapie adeguate. I ricercatori infatti hanno dichiarato:

    “Assentarsi dai banchi per un giorno alla settimana è grave e le percentuali scoperte dalla ricerca potrebbero essere anche sottostimate. Gli alunni che però hanno scelto di farsi curare con una terapia cognitivo comportamentale, che cambia il modo di pensare e di affrontare i sintomi, o con un aumento graduale e controllato delle attività quotidiane, hanno avuto buoni risultati. Circa il 66% dei giovani pazienti ha recuperato in 6 mesi.”

    Combattere la sindrome da stanchezza cronica è possibile, anche se non è stata scoperta ancora quale sia la causa della malattia. Probabilmente sulla sindrome della stanchezza cronica influisce anche la personalità dell’individuo, ma sono necessari altri studi per saperne di più.

    Foto di M needs a doctor