La salute del piede nel bambino: prevenzione e cura

Per la salute dei piedi dei nostri bambini è fondamentale una corretta prevenzione e osservazione dei sintomi che possono indicar dolore al piede o patologie legate a difetti congeniti

da , il

    salute piede bambino

    Molti difetti del piede, specie durante l’infanzia, non sono facilmente riconoscibili. Tenuto conto che anche se si manifestano delle anomalie prima dei due/tre anni c’è sempre la possibilità che si normalizzino spontaneamente, i genitori dovrebbero fare in modo di accorgersene per tempo. Non intervenendo in modo tempestivo, infatti, le cose sono inevitabilmente destinate a peggiorare sempre più col passare degli anni rendendo le possibilità di correzione più indaginose e spesso più invasive.

    Anche per la salute del piede la prevenzione inizia dalla nascita, momento in cui deve avvenire il primo importante controllo che dovrebbe essere compreso nella visita neonatale d’ogni bambino. Se vi sono problemi evidenti, come il “piede torto” o “talovalgo“, le due più frequenti malformazioni congenite alla nascita, l’ortopedico meglio se esperto del piede e il pediatra decidono il protocollo più adatto da seguire sia esso fisioterapico oppure chirurgico.

    Se come avviene nella stragrande maggioranza dei casi constatiamo parametri di normalità, non vi è necessità di controllo fino a circa 3 anni, il tempo corretto per il secondo tagliando, salvo che si notino prima anomalie dell’andatura o fastidi ai piedi di particolare importanza. In questo lasso di tempo però bisogna intendersi:

    - controllare sempre forma del piede, andatura, eventuali difetti di rotazione degli arti inferiori, capire se il bambino accusa dolore al piede in particolari circostanze;

    - non allarmarsi per andature irregolari o goffe sino ai 3 anni, età in cui si stabilizza lo sviluppo funzionale del piede e migliora l’aspetto neurologico determinante per il coordinamento motorio.

    Ecco alcuni importanti suggerimenti per controllare se il bambino cresce con i piedi in ordine:

    - osservare come consuma le scarpe e quali sono i punti che si sporcano prima quando sono nuove. Le parti su cui di regola grava il peso sono il calcagno, la testa del primo metatarso che si trova un po’ arretrata rispetto alla base dell’alluce e la testa del quinto metatarso che si trova più o meno nella stessa posizione rispetto alla base del mignolo. Se i punti di appoggio suggeriti dal consumo della calzatura sono diversi, può essere che ci siano irregolarità. In ogni modo anche l’intuito può essere d’aiuto;

    - esaminare l’impronta lasciata dal piedino bagnato sulle piastrelle: dopo i tre anni deve esserci un “vuoto” centrale, altrimenti può essere un primo sintomo di predisposizione al piede piatto;

    - valutare, soprattutto dopo i 4 anni, quando l’ossatura è già formata, l’andatura ovvero osservare il modo di camminare del bambino: se vi sembra che penda, anche leggermente, più da un lato che dall’altro o comunque se notate qualche cosa che vi sembra non normale, è senza dubbio consigliabile far visitare il bambino dallo specialista;

    - controllare l’angolazione tra i malleoli e i calcagni quando è in piedi a gambe unite, se i due assi non sono paralleli, il calcagno può essere valgo (cioè rivolto verso l’esterno) o varo (rivolto verso l’interno). Di solito, questi difetti sono combinati con altri che interessano l’arco plantare. Inoltre, se il bambino non riesce a unire i malleoli, è probabile che abbia il ginocchio valgo (cioè che si piega verso l’interno) e questa anomalia ha certamente ripercussioni sul piede;

    - esaminare il piede del bambino quando ha le gambe ciondoloni, dopo averlo fatto sedere sul tavolo, comunque in modo che non tocchi terra. In questa posizione rilassata, se il piede è cavo, con un arco troppo teso, il difetto risulta più facilmente rilevabile;

    - non allarmarsi comunque prima dei 3 anni per andature goffe o irregolari. Se però la cosa si stabilizza oltre questo limite è senz’altro il caso di consultare lo specialista.

    Prof. Paolo Maraton Mossa

    Centro Pilota di Chirurgia del Piede di Milano

    C.so Lodi 47 30137 Milano

    www.piedeweb.com