La possibile correlazione tra diabete e Morbo di Alzheimer

La possibile correlazione tra diabete e Morbo di Alzheimer

Lo studio che avrebbe portato a tali conclusioni è stato lungo e complesso, si pensi che è iniziato quasi 40 anni fa quando i volontari che vi si sono prestati erano per lo più cinquantenni, ma già dopo una trentina d’anni dall’inizio dei lavori dei 2322 volontari, segni della malattia riferita al Morbo d’ Alzheimer si potevano osservare su 102 pazienti, mentre in altri 52 si assisteva ad una forma di demenza vascolare, quasi 400 altri partecipanti presentava decadimento cognitivo

da in Alzheimer, Diabete, Malattie, Primo Piano, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    diabete

    Vi sarebbe una relazione importante fra la demenza senile, fino al Morbo di Alzheimer ed il diabete, infatti, secondo uno studio effettuato in Svezia dall’Uppsala University, si sarebbe visto che la secrezione di insulina, gli alti picchi di glucosio nel sangue del soggetto diabetico, avrebbero una correlazione divenuta importante, a detta dei ricercatori, con lo sviluppo dell’Alzheimer.

    Lo studio che avrebbe portato a tali conclusioni è stato lungo e complesso, si pensi che è iniziato quasi 40 anni fa quando i volontari che vi si sono prestati erano per lo più cinquantenni, ma già dopo una trentina d’anni dall’inizio dei lavori dei 2322 volontari, segni della malattia riferita al Morbo d’ Alzheimer si potevano osservare su 102 pazienti, mentre in altri 52 si assisteva ad una forma di demenza vascolare, quasi 400 altri partecipanti presentava decadimento cognitivo.

    Si sarebbe dunque dimostrato che la bassa risposta all’insulina da parte dei diabetici apriva la strada al Morbo di Alzheimer e ciò accadeva nel tempo anche senza interevento di altri fattori predisponesti quali potrebbero essere il fumo, l’ipertensione arteriosa, l’eccesso di colesterolo nel sangue. Per quanto concerne le altre demenze senili non associate però ad Alzheimer, queste sarebbero correlabili invece all’intolleranza al glucosio e alla maggiore resistenza all’insulina.


    Lo studio, alla luce di questi risultati, assume una grande valenza in medicina, atteso che nel passato il decadimento cerebrale dell’anziano non associato all’Alzheimer era correlato alla scarsa vascolarizzazione sofferta a livello cerebrale da parte del paziente diabetico e determinato dalle conseguenze della stessa malattia metabolica, oggi sappiamo invece che esiste un legame stretto tra metabolismo insulinico ed eziologia dell’Alzheimer.
    Ronnemaa E et al, Neurology 2008

    337

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlzheimerDiabeteMalattiePrimo PianoRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI