La fertilità è regolata da un enzima: presto forse un nuovo anticoncezionale

La fertilità è regolata dall’enzima SGK1, che, ad alti livelli, crea difficoltà nel concepimento

da , il

    fertilita enzima

    La fertilità è sottoposta ad una particolare regolazione che viene messa in atto ad opera di uno specifico enzima. Si tratta dell’enzima SGK1, che è legato strettamente anche al rischio di aborto naturale. Una ricerca dell’Imperial Collage di Londra fa luce sull’argomento. Gli esperti hanno potuto constatare che alti livelli dell’enzima in questione corrispondevano a casi di donne che presentavano la cosiddetta infertilità inspiegata. Le donne che avevano aborti frequenti invece avrebbero un livello basso dell’enzima SGK1. Ma quali sono le implicazioni di tutto ciò?

    Si potrebbe mettere a punto anche un nuovo anticoncezionale basato anche sull’enzima in questione, visto che è scoperto che quantità elevate dell’enzima stesso creerebbero delle difficoltà a concepire un figlio. Tra l’altro la coppia potrebbe beneficiare di nuovi consigli per aumentare la fertilità.

    La fertilità nelle donne diminuisce dopo i 30 anni e inoltre la sterilità delle coppie è in aumento. Per cui queste scoperte appaiono veramente tutte sfruttabili per un miglioramento di questi problemi.