La donna che mangia i mattoni

Particolarmente insolita è la storia della donna che mangia i mattoni

da , il

    la donna che mangia i mattoni

    E’ veramente incredibile la storia della donna che mangia i mattoni. La protagonista di questa strana vicenda è Patrice Benjamin-Ramgoolam. Nella sua casa di Londra il muro della camera da letto è piuttosto rosicchiato. Patrice ha 28 anni e soffre di una sindrome particolare, chiamata di PICA o picacismo, nota anche con il nome di allotriofagia. Si tratta di un disturbo del comportamento alimentare, che si caratterizza per l’ingestione nel tempo di sostanze non nutritive, come la terra, la carta, il legno o il gesso.

    La malattia non è legata ad una componente organica, ma si tratta di un disagio psicologico. Patrice ama molto mangiare i mattoni e questa tendenza si è sviluppata in seguito ad un periodo di depressione e di ansia, di cui la donna ha sofferto.

    Tutto è iniziato quando aveva circa 18 anni. Patrice ha un istinto impellente di divorare i mattoni, prova quasi una perdita di controllo, come accade nei sintomi dell’anoressia e della bulimia, a cui segue un momento di resa e di odio nei confronti di questo “cibo”. Da adolescente la ragazza sarebbe stata vittima di bullismo e ha sofferto di vari problemi psicologici, che l’avrebbero portata ad un vero e proprio disordine alimentare, in sostanza uno dei disturbi dell’alimentazione di cui soffrono molti giovani.

    La sindrome di PICA affligge pochi casi in tutto il mondo. Alcuni episodi sono stati registrati nella gravidanza di alcune donne o in persone con deficit cognitivi. Il tutto sfocia in un desiderio di mangiare oggetti non commestibili. All’inizio Patrice si vergognava del suo problema. Adesso riesce a parlarne anche con l’aiuto del marito e il fatto stesso che sia riuscita ad ammettere il suo comportamento potrebbe rappresentare un primo passo verso la cura.