La dieta per prepararsi alla prova costume in modo sano

La dieta per prepararsi alla prova costume in modo sano

La prova costume si avvicina e correre ai ripari è ormai un'esigenza

da in Dieta, Dimagrire
Ultimo aggiornamento:

    dieta prova costume

    Panico da prova costume? In cerca di una dieta sana? Come ogni anno, quando la stagione comincia a diventare più calda, ci si scopre sempre di più, si mostra il proprio fisico per intero e non c’è modo di mascherare eventuali inestetismi. Il grasso superfluo, localizzato soprattutto sull’addome e sui fianchi viene fuori in modo impietoso e per contrastarlo faremmo di tutto: digiuni, turni massacranti in palestra, saune e tisane dimagranti. Ma i rimedi vanno sempre scelti con la dovuta oculatezza.

    E’ inutile che ci comportiamo in modo sconsiderato illudendoci che esista una pillola o un trattamento snellente che ci svesta del grasso come se fosse una vecchia pelliccia da togliere. Piuttosto impegniamoci per apparire al meglio delle nostre possibilità, costruiamo un piano di intervento che tenga conto delle giuste tappe e che si componga di elementi che si completano a vicenda. L’ideale sarebbe rivolgersi ad un medico specializzato in dietologia o anche al nostro farmacista che ci indichino delle tabelle alimentari per creare un programma alimentare equilibrato. Perdere peso è un obiettivo che non si può raggiungere dall’oggi al domani. Occorre pazienza, tenacia e spirito di sacrificio. Ma soprattutto occorre una forte motivazione. Ecco perché è importante agire con la dovuta precisione.

    Annota tutto in un diario
    Per prima cosa pertanto è davvero molto utile dotarsi di un diario in cui annotare giornalmente i progressi e le proprie impressioni. Evitare invece bilance e specchi, perché controllando giornalmente il vostro peso, non farete altro che snervarvi e perdere motivazione. Limitatevi, invece, ad annotare il vostro peso iniziale sul diario e verificate la differenza solo a distanza di 15 giorni. La prima cosa da fare è segnare sul diario l’obiettivo iniziale che si intende raggiungere, purchè non sia troppo difficile, e la data in cui si spera di raggiungerlo.

    Programma per obbiettivi
    Poniamo che entro una settimana si è decisi ad indossare quel vecchio paio di jeans che l’anno scorso ci stava benissimo, ma adesso è così stretto che non si alza nemmeno la zip. Facciamo un bel cerchio rosso attorno al giorno del mese che corrisponde al nostro traguardo e scandiamo il nostro programma nel corso dei sette giorni. Tracciamo un dettagliato planning delle nostre attività, a partire dalle prime ore del mattino, fino alla sera. Se fissiamo tutto nero su bianco e programmiamo ogni minuto della nostra giornata ci sarà molto più difficile sbagliare, perché ci sentiremo più rassicurate dal nostro programma fisso. A seconda dei nostri impegni, quindi, segniamo ora per ora, le nostre “attività dimagranti”.

    Al mattino: colazione leggera ed esercizi
    Ore 8.00, per esempio, tisana calda a base di erbe drenanti o thè verde che ha uno straordinario potere dimagrante. Poi “corsetta” se disponiamo di un piccolo giardino o anche di un terrazzo o in alternativa “cyclette” per dieci o quindici minuti, poi doccia e colazione con yoghurt magro, che riequilibra la flora intestinale, 40 g di cereali che stimolano la digestione ed una mela, straordinaria nel limitare l’assorbimento dei grassi o un altro frutto di stagione.

    Evitare latte, bevande zuccherate o gasate che col caldo gonfiano lo stomaco, favoriscono la ritenzione idrica e agevolano l’assimilazione dei grassi. Meglio succo d’ananas e pompelmo che hanno proprietà drenanti ed astringenti. Prevedere sempre dei piccoli spuntini a metà mattinata con un pacchetto di biscotti secchi, una macedonia in vasetto o uno snack leggero, per evitare di arrivare a pranzo sfiniti dalla fame. Razionate anche l’acqua ed imponetevi di berne mezzo litro alla volta, non importa se durante i pasti o lontano da essi, per un totale di due litri al giorno, come minimo. L’acqua è una preziosa alleata del nostro benessere e della nostra linea.

    Non deve mancare mai.

    A pranzo: insalatona a volontà
    A pranzo con un’insalata mista, potrete riempire anche un intero piatto, senza stare attenti alle quantità. Ogni giorno varierete gli ingredienti per ottenere una dieta equilibrata, scegliendo tra lattuga, che conferisce senso di sazietà, finocchio dal potere disintossicante, peperoni grigliati assolutamente privi di calorie, ma ricchi di vitamine, mais, asiago, tonno o petto di pollo ai ferri, pomodori che combattono la ritenzione idrica o rapa rossa, broccoli e piselli ed avrete tutti gli ingredienti che vi servono per un piatto completo ricco di vitamine e sali minerali che danno energia senza appesantire. Condite con aceto, che brucia i grassi ed anche un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva che per quanto ipercalorico non deve mancare mai in nessuna dieta per i suoi effetti benefici proprio sull’equilibrio alimentare. Due volte a settimana potrete concedervi un piatto di pasta al pomodoro, meglio se integrale perché con il suo contenuto di fibre, aiuta la digestione e favorisce lo smaltimento dei grassi. Anche il pane integrale sazia di più ed è più salutare. Dopo pranzo inserite in programma una mezz’oretta di camminata.

    Menu per la cena
    La sera invece, prima di cenare, dedicatevi a mezz’oretta di addominali. Poi a scelta tra 2 uova sode ed un’insalata, carciofi che favoriscono l’eliminazione dei grassi, ricotta e pesce, verdure grigliate ed un pezzo di asiago, pomodori ripieni, patate e carote bollite ed insalata e frutta possono costituire il vostro pasto. Non dimenticate che la frutta estiva è ricca di vitamine e sali minerali utilissimi a ricostituire i nostri tessuti senza accumulare grassi. Il cocomero per esempio, ricco di potassio ha un basso contenuto di zuccheri. No solamente a cocco, se non in minime quantità, fichi, banane e nespole.

    Il momento della verità
    Arrivati alla fine del programma scatta la verifica. Siete riuscite ad indossare quel paio di jeans? Sicuramente la risposta sarà positiva perché se avrete seguito con costanza il vostro programma i risultati saranno tardati ad arrivare. Ma non è finita qui. Raggiunto il primo obiettivo saremo cariche di entusiasmo e già le nostre abitudini alimentari saranno cambiate. Non saremo più assillati da morsi allo stomaco, ma saremo invece assuefatti ad un nuovo regime alimentare. Dobbiamo solo consolidarlo.

    Il nuovo obbiettivo
    Per rendere ancora più interessante e movimentato il nostro programma adesso poniamoci un altro obiettivo da raggiungere nella prossima settimana. Perdere 5 kg per esempio. Naturalmente il termine di paragone sarà il vostro peso all’inizio della prima settimana. Dopo 15 giorni non dovrebbe essere difficile aver perso 5 kg. Andando avanti così, di obiettivo in obiettivo non solo la dieta risulterà più divertente e varia, ma sarà supportata da continue, stimolanti motivazioni che rinnoverete di settimana in settimana e che non vi faranno perdere interesse.

    Per ulteriori consigli su come affrontare la prova costume, visitate il sito BenessereVillage.it

    Contenuto di informazione pubblicitaria

    1205

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DietaDimagrire
    PIÙ POPOLARI