La dieta dopo Pasqua per depurarsi e ritrovare la linea

La dieta dopo Pasqua per depurarsi e ritrovare la linea

La dieta dopo Pasqua per depurarsi e ritrovare la linea è fondamentale

da in Dieta
Ultimo aggiornamento:

    dieta dopo pasqua depurarsi ritrovare linea

    Si può provare a fare una dieta dopo Pasqua per depurarsi e ritrovare la linea. In effetti nei giorni di festa capita di lasciarsi andare a menu troppo pesanti, che minacciano il nostro benessere e ci fanno mettere su dei chili di troppo che proprio non sopportiamo. Proprio per questo, passate la Pasqua e la Pasquetta, dovremmo cercare di correre ai ripari. E’ importante scegliere gli alimenti giusti, ma allo stesso tempo è essenziale dedicarsi ad una certa attività fisica regolare, che ci permette di ritrovare la linea perduta. Vediamo tutti i consigli utili.

    La dieta

    Per dimagrire dopo le feste, con una dieta post Pasqua adatta, possiamo seguire per i primi tre giorni un regime alimentare che ci permetta di non superare le 850 calorie quotidiane. Dopo i primi tre giorni, per altri successivi dieci, dovremo avere cura di non superare le 1200 calorie quotidiane. Per ottenere questi risultati, non occorre fare troppe rinunce. Una dieta veloce dopo le feste è, infatti, possibile senza particolare fatica.

    Ecco tutti i consigli per una dieta dopo le feste pasquali, che sappia essere anche disintossicante. E’ essenziale prediligere la frutta e la verdura, bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, consumare carboidrati in dosi minime e mai di sera, evitare i dolci, le bevande gassate e l’alcool e per cena affidarsi alle carni bianche e al pesce. Molto importanti sono anche i metodi di cottura, che dovrebbero essere alla piastra e al vapore.

    I consigli

    E’ molto importante tenere presenti alcuni consigli, se ci interessa ritrovare il nostro equilibrio.

    La regola numero 1 è senza dubbio quella di fare sport. Una regolare attività fisica ci aiuta ad accelerare il metabolismo e quindi ci permette di bruciare più velocemente le calorie assunte. Basta anche un’oretta due volte alla settimana di fitness oppure sono utili 20 minuti al giorno di camminata veloce. Per tenere sotto controllo i nostri progressi, possiamo compilare un diario alimentare. Dobbiamo scrivere tutto ciò che mangiamo, compresi gli spuntini. In questo modo ci possiamo rendere conto se facciamo degli errori.

    All’inizio della dieta è importante calcolare il proprio indice di massa corporea, perché così ci si può rendere conto se si è realmente in una condizione di obesità, anche se apparentemente non si vede, o se si ha bisogno soltanto di tonificare attraverso un po’ di sport. Un altro dato che non bisogna sottovalutare è il fabbisogno energetico: è l’indicatore di quante calorie ha bisogno il nostro corpo per svolgere tutte le attività quotidiane. Anche sapere tutto ciò ci aiuta a calcolare bene che cosa mangiare durante la giornata. Per quanto riguarda gli integratori, è bene precisare che essi possono essere utili, ma non sono fondamentali. Inoltre bisogna stare attenti che non creino squilibri nel metabolismo.

    552

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Dieta
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI