La diagnosi della sindrome da iperattività grazie ad un avatar computerizzato

La diagnosi della sindrome da iperattività grazie ad un avatar computerizzato

La diagnosi della sindrome da iperattività può essere facilitata dall’uso di uno strumento computerizzato innovativo, che dà la visione di una sorta di avatar per l’esame del cervello

da in Analisi Mediche, Bambini, Cervello, Malattie
Ultimo aggiornamento:

    diagnosi sindrome iperattivita

    La diagnosi della sindrome da iperattività è sempre piuttosto complessa ed è soggetta a degli errori, che possono non far individuare il disturbo, lasciando irrisolte le problematiche dell’ADHD. L’elettroencefalografia, la tomografia assiale computerizzata (TAC) o la risonanza magnetica con tensore di diffusione non si sono dimostrate delle tecniche strumentali efficaci in tutto e per tutto nell’individuazione del disturbo da deficit dell’attenzione e da iperattività. La situazione sembra essere cambiata grazie ad uno scan elettro-interstiziale utilizzato dagli studiosi dell’Università di Digione.

    I neuropsichiatri infantili francesi hanno utilizzato questo strumento tecnologico portatile, che segue la tecnologia della bioimpedenza e che, in termini più facili può essere definito come un avatar computerizzato. È stato riscontrato che lo strumento in questione consente di ottenere buoni risultati nella diagnosi dell’ADHD.

    Se l’ADHD, il deficit di attenzione è colpa dei geni e dell’ambiente, la diagnosi precoce è fondamentale per intervenire in tempo e rendere il disturbo meno portatore di conseguenze.

    La questione non può essere ignorata, in quanto gli psichiatri calcolano che un bambino su 10 è colpito da ADHD.

    L’ADHD, la sindrome dei bambini iperattivi, per quanto riguarda la diagnosi, può beneficiare di un innovativo esame non invasivo e che non provoca dolore. Il tutto si basa per il medico su una visione interna di una sorta di avatar, di cui vengono visualizzati gli organi interni che interessano.

    Nel caso dell’ADHD i due emisferi cerebrali vengono visualizzati colorati in maniera differente, ad indicare una riduzione dell’attività cerebrale dovuta ad una differenza di conduttività elettrica.

    337

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Analisi MedicheBambiniCervelloMalattie
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI