NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

La depressione post partum colpisce anche i neo papà

La depressione post partum colpisce anche i neo papà

Arriva un nuovo piccolo in casa e il suo arrivo desta scompiglio, scatena emozioni, ma, spesso anche ansia e tensioni: la depressione post partum è un rischio per le mamme, ma anche per i papà

da in Depressione Post-partum, Gravidanza, Malattie, News Salute, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    Rischio depressione post partum anche per i papà

    La nascita di un figlio dovrebbe essere un momento carico di emozioni positive, gioia e amore, ma, in molti casi, c’è uno spettro che incombe su questo lieto evento: si chiama depressione post partum, che colpisce le neo mamme e, secondo i risultati di un recente studio, anche i neo papà. Anche i padri novelli, quindi, non sono immuni dal possibile trauma legato alla nascita di un bebè.

    Gioia, ma anche impegno e, molto spesso vita stravolta o da stravolgere e i contraccolpi psicologici legati all’arrivo di una nuova vita possono essere davvero dietro l’angolo. Si è sempre pensato o, forse, dato per scontato, che la depressione post partum fosse un problema tutto femminile, un’esclusiva delle neo mamme e, invece, ora uno studio inglese apre nuove prospettive.

    Secondo lo studio, pubblicato su Archives of Pediatrics & Adolescent Medicine e condotto da un team di ricercatori del Medical Research Council di Londra, la depressione post partum può colpire anche i neo papà, non fa differenze tra le figure genitoriali.

    Stress, ansia, tensioni, paure e insicurezze accomunano entrambi i neo genitori, così come il rischio di non riuscire a gestirle e di cadere in depressione.

    “Il sonno ridotto dei genitori, le maggiori necessità familiari, il cambiamento di responsabilità e la pressione del nuovo arrivato sul rapporto di coppia” sono fattori di rischio, possibili concause della depressione che coinvolgono mamma e papà, senza troppe distinzioni.

    Il periodo davvero difficile, il momento critico per l’equilibrio psichico di mamma e papà? Sembrano essere i primi 12 mesi di vita, il periodo più difficile da gestire e quello nel quale nel 14% delle donne e nel 3, 5% degli uomini si manifestano i primi sintomi depressivi legati alla nascita del piccolo. Percentuali d’incidenza differenti, soprattutto legate al ruolo svolto dalla mamma, che, nella maggior parte dei casi è più presente nella vita del bimbo.

    399

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Depressione Post-partumGravidanzaMalattieNews SalutePsicologia
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI