La classifica dei migliori ospedali d’Italia

La classifica dei migliori ospedali d’Italia

E’ stata elaborata un’interessante classifica dei migliori ospedali d’Italia

da in Ospedali
Ultimo aggiornamento:

    classifica migliori ospedali italia

    Molto interessante è la classifica dei migliori ospedali d’Italia elaborata da dovemicuro.it, che mette in luce quali possono essere le strutture di riferimento, regione per regione, per la cura di una determinata patologia. Diversi sono gli indicatori di qualità che sono stati selezionati, attraverso un monitoraggio continuo e un aggiornamento costante. In effetti nel nostro Paese c’è bisogno di un lavoro di questo genere, per mettere a disposizione dei pazienti tutte le informazioni necessarie, in modo che si possa scegliere con più consapevolezza il punto di riferimento per la cura delle malattie.

    La classifica

    I migliori ospedali italiani sono risultati essere gli Spedali Civili di Brescia, l’ospedale di Magenta, il centro cardiologico Monzino di Milano e l’azienda ospedaliera S. Andrea di Roma. Queste strutture offrirebbero un’assistenza migliore in generale. Se invece si va a vedere per ciò che concerne le cure specifiche di alcune malattie, sono altri gli ospedali che risultano maggiormente in evidenza.

    Ad esempio, si è visto che, in base ad una percentuale di 1,68 decessi per 100 ricoveri, l’ospedale migliore in cui essere ricoverati in caso di infarto è quello di S. Maria degli Angeli in Friuli Venezia Giulia. La struttura che gestisce meglio gli interventi di angioplastica è l’azienda ospedaliera Policlinico Tor Vergata di Roma.

    L’azienda ospedaliera universitaria di Modena è l’ospedale in cui si è registrato il minor tasso di decessi per ictus a 30 giorni dal ricovero. Per la frattura al collo del femore, con una mortalità al minimo dopo il ricovero, al primo posto si è classificato il CTO di Milano.

    Altro tasso minimo di mortalità dopo il ricovero (0,5%) per la fondazione Maugeri-Cassano delle Murge-Puglia per la broncopneumopatia cronico-ostruttiva. Per i tumori risultano essere migliori l’ospedale di Magenta (tumore al colon), l’azienda ospedaliera di Perugia (tumore al retto), il San Martino di Genova (tumore al polmone).

    Per l’artroscopia al ginocchio al primo posto si è classificato l’Aou Careggi di Firenze.

    Gli indicatori di valutazione

    Per elaborare questa classifica e, quindi, per valutare al meglio le prestazioni delle aziende ospedaliere, si è deciso di operare un confronto e di associare ad ogni struttura un colore, verde, giallo o rosso, rispetto ai risultati che possono essere ottenuti in ambito nazionale. Sono stati adottati 50 indicatori di qualità, che sono stati individuati a partire da alcune fonti autorevoli, fra le quali possiamo citare il Ministero della Salute, l’Istat e l’Osservatorio Nazionale per la Salute nelle regioni italiane. Sono stati considerati anche dei criteri di distanza geografica e le prestazioni fornite nel caso di terapie applicate ad una particolare parte del corpo.

    522

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ospedali
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI