La birra stimola l’intelligenza e la creatività

La birra stimola l’intelligenza e la creatività

La birra è il “carburante” perfetto, se assunta con moderazione, per migliorare l’intelligenza e la creatività

da in Alcool, Aree cerebrali, Comportamento, Intelligenza, News Salute, Ricerca Medica, Ricerca scientifica
Ultimo aggiornamento:

    birra migliora creatività e intelligenza

    Buone, anzi, ottime notizie per i fan accaniti della birra: secondo i risultati di una sperimentazione a stelle e strisce, condotta da un team di ricercatori, di psicologi dell’Università dell’Illinois di Chigago, consumare la bevanda al malto dalle sfumature dorate stimola intelligenza e creatività. Un buon modo, ma, soprattutto, gustoso, per dare una marcia in più all’intelligenza e alla creatività, a suon di calici di saporita birra.

    Dalla ricerca d’oltreoceano è emerso che bastano un paio di bicchieri di birra per dare la spinta giusta all’intelligenza e alla creatività degli uomini. Dopo due bicchieri di birra, secondo gli esperti, la risoluzione di rompicapo, problemi e quiz risulta decisamente più facile. E’ come se la birra fosse in grado di rendere pensieri e ragionamenti più fluidi, di suggerire con maggiore facilità soluzioni e idee creative.

    Per giungere a questo risultato inedito, che attribuisce alla birra benefici inaspettati, il gruppo di scienziati statunitensi ha coinvolto quaranta uomini, giovani e in buono stato di salute, sottoponendo loro una serie di quiz e rompicapo, da risolvere sfruttando il giusto mix di intelligenza e creatività. Monitorando risposte e risultati, la relazione favorevole tra birra e intelletto è emersa con chiarezza: gli uomini che hanno bevuto due birre hanno ottenuto risultati più soddisfacenti nella risoluzione dei rompicapo e dei quiz, rispetto ai “colleghi” sobri.

    Più reattivi e più risolutivi, ma anche più ingegnosi e creativi: dopo aver bevuto un paio di bicchieri di birra, gli uomini coinvolti nella sperimentazione, sono stati in grado di risolvere il 40% di problemi in più rispetto agli altri, in modo più rapido ed efficace.

    Infatti, i bevitori hanno impiegato, mediamente, 12 secondi per esaminare e risolvere ogni quesito proposto, conto i 15,5 secondi dei soggetti che non avevano bevuto.

    Assumere una moderata quantità di alcol, preferendo la birra, se potrebbe peggiorare le performance cognitive, in termini di memoria e concentrazione, può migliorare, secondo i risultati ottenuti dal team di esperti di Chicago, la capacità di cercare soluzione creative ai problemi.

    “La ricerca rappresenta la prima dimostrazione dell’effetto dell’alcol sul problem solving creativo. Abbiamo visto cosa succede quando le persone sono leggermente ‘allegre’, non quando si beve in modo pesante”. Il fatto di essere più rilassati e mentalmente flessibili, infatti, “è utile per far emergere soluzioni creative” hanno evidenziato i ricercatori autori dello studio.

    466

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlcoolAree cerebraliComportamentoIntelligenzaNews SaluteRicerca MedicaRicerca scientifica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI