NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

La Bella Addormentata nel Bosco: in Inghilterra esiste veramente!

La Bella Addormentata nel Bosco: in Inghilterra esiste veramente!

Oggi si sa che Louise è affetta da una rarissima patologia già nota al mondo scientifico da una ottantina d’anni, la Sindrome di Kleine e Levin che per primi la descrissero; La malattia compare prevalentemente nel sesso maschile

da in Influenza, Malattie, News Salute, Ormoni, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    La Bella Addormentata nel Bosco

    Un re e una regina erano finalmente riusciti ad avere un erede, era una bimba, a cui diedero il nome di Aurora, diedero una grande festa su invito del re….. il resto lo dovremmo conoscere quale retaggio delle fiabe più belle della nostra infanzia; “ La Bella Addormentata nel bosco “ che narra di una fanciulla che dormiva per giorni e giorni fino a quando qualcuno non la svegliò! Insomma, una fiaba fantastica che per una donna inglese s’è, però, trasformata in un dramma!

    Basta chiedere ai genitori di Louise, una quindicenne londinese che a causa di una malattia rarissima, dorme per intere settimane e non c’è verso di svegliarla, se non per farle assumere un po’ di liquidi e cibo e farle assolvere ai bisogni fisiologici, dopodichè, Louise, ripiomba in questa sorta di narcosi patologica che dura ancora per giorni; inutile dire che in queste condizioni la giovane donna subisce una vera e propria inabilità ad assolvere a tutti gli impegni della sua età, scuola, danza, un onere quest’ultimo per’altro gradito alla giovane donna.

    Oggi si sa che Louise è affetta da una rarissima patologia già nota al mondo scientifico da una ottantina d’anni, la Sindrome di Kleine e Levin che per primi la descrissero; La malattia compare prevalentemente nel sesso maschile, L’età di insorgenza è situata tra i 10 ed i 20 anni e può comparire in maniera brusca oppure gradualmente.La persona accusa una forte ipersonnia che lo spinge a mettersi a letto, a dormire ed a passare in questo stato buona parte delle ore del giorno. Il sonno può essere variabile: calmo o agitato con la presenza o meno di un’attività onirica intensa o diversi tipi di parasonnie…. così la descrive nei primi passi l’enciclopedia wikipedia.

    Nel caso della giovane donna inglese tutto si è manifestato dopo un’influenza durata una settimana e da allora, circa due anni fa, per la famiglia è stato un incubo. I medici in un primo momento ritenevano che il tutto fosse ascrivibile a qualche forma di patologia ormonale, ma la diagnosi avvenuta lo scorso anno non ha lasciato dubbi; Sindrome di Kleine e Levin.


    Nel caso di Louise il problema correlato alla Sindrome sarebbe a carico del sistema ipotalamico-limbico, ricordiamo che in tale distretto si esercitano i centri di fame, sete, sonno ( il mancato bisogno di bere negli anziani, pur avendone necessità, è dato da un danno in questa sede ). La Sindrome della quale sarebbe affetta la ragazza, ascrivibile alle malattie rare, in questo caso, rarissime, prevede anche che al risveglio il paziente accusi un bisogno incontrollabile di mangiare e si manifestasse al contempo una sorta di ipersessualità incontrollabile, tant’è che il paziente ricorre a pratiche masturbatorie in modo incontrollato. Anche se Luise non pare lamentare anche questi sintomi.

    La speranza è quella di assistere ad una guarigione spontanea del grave disturbo che già tanti problemi sta dando alla famiglia, raccontano di viaggi in cui la figlia ha dormito per giorni interi in camper etc., difatti, secondo i medici, la Sindrome regredisce senza cura alla fine dell’adolescenza. Le terapie a base di farmaci stimolanti, come le anfetamine, fino adesso però, non hanno sortito alcuno effetto.

    619

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN InfluenzaMalattieNews SaluteOrmoniPrimo Piano
    PIÙ POPOLARI