L’influenza intestinale nei bambini: attenzione al rotavirus

L’influenza intestinale nei bambini: attenzione al rotavirus

Contro l’influenza intestinale che colpisce i bambini bisogna fare attenzione al rotavirus

da in Bambini, Diarrea, Infezioni, Influenza, Prevenzione, Virus influenzale
Ultimo aggiornamento:

    influenza intestinale bambini rotavirus

    L’influenza intestinale nei bambini può essere molto fastidiosa, per questo motivo si rivela importante un’adeguata azione di prevenzione nei confronti del rotavirus, il principale responsabile di questa forma di influenza. I sintomi più frequenti consistono nella diarrea e nel vomito e a volte si può incorrere anche in forme gravi di gastroenterite, che possono colpire anche i neonati. Il virus in questione colpisce i bambini fino a 5 anni di età. Si trasmette per via orofecale e il suo periodo di incubazione è in genere di due giorni.

    Il professor Giovanni Gabutti, Ordinario di Igiene all’Università di Ferrara, ha spiegato:

    “Il virus è molto contagioso, si trasmette con grande facilità e può sopravvivere a lungo nell’ambiente. Nella stagione invernale poi si può confondere con una normale dissenteria, mentre invece è particolarmente aggressivo.”

    Febbre, disturbi gastrici, secchezza della bocca, sete smoderata, sonnolenza, oltre che diarrea e vomito, sono manifestazioni sintomatiche della malattia.

    Quali sono i rimedi contro l’influenza intestinale? Come possiamo portare avanti una giusta azione di prevenzione? Innanzi tutto essendo consapevoli di come avviene il contagio dell’influenza intestinale, per poi adottare tutte le precauzioni necessarie. Oltre alla cura dell’igiene personale, è fondamentale la vaccinazione, che viene effettuata in due o tre dosi.

    Si tratta di un vaccino che viene somministrato per via orale, ma, nonostante sia raccomandato dai pediatri, non è possibile usufruirne in maniera gratuita. È bene comunque consultarsi con il medico di fiducia per sapere cosa fare.

    324

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniDiarreaInfezioniInfluenzaPrevenzioneVirus influenzale
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI