L’importanza della flora intestinale per le nostre difese immunitarie

L’importanza della flora intestinale per le nostre difese immunitarie

L’importanza della flora intestinale per le nostre difese immunitarie è indiscutibile

da in A tutta natura
Ultimo aggiornamento:

    flora-intestinale

    La flora intestinale svolge un ruolo importantissimo nel nostro organismo, assolvendo a diverse funzioni fondamentali: trofica, ovvero di nutrimento, e protettiva, quale barriera difensiva contro batteri potenzialmente patogeni. Favorisce, inoltre, la digestione, produce diversi tipi di vitamine e aminoacidi, protegge da molteplici disturbi. Se ne deduce che, senza flora intestinale, saremmo continuamente esposti all’attacco di agenti patogeni. L’intervento di questo sistema protettivo sito nell’intestino, organo ove avviene il contatto con le sostanze esterne, si rivela quindi indispensabile.

    Qui il sistema linfatico, adibito alla difesa immunitaria, e la flora batterica agiscono in sinergia. Quest’ultima difende l’organismo creando un ambiente inospitale per i batteri patogeni, andando a modificare il pH intestinale. A comporla circa 500 specie di batteri benefici che, tra le altre cose, equilibrano l’assorbimento delle sostanze nutritive provenienti dai cibi ingeriti. Ecco perché preservarla in salute è importantissimo, onde evitare l’insorgere di malattie ad ampio spettro.

    Ma come mantenerla in equilibrio?

    Visto che ciò che mangiamo modifica moltissimo la flora batterica, il primo passo consiste nel curare l’alimentazione, che dovrà essere necessariamente corretta e variata. Ciò significa privilegiare una dieta a base di frutta e verdura, ricca di oligoelementi, minerali antiossidanti, fibre ed enzimi. I cibi raffinati e potenzialmente tossici, come insaccati, formaggi e bevande alcoliche o eccessivamente zuccherate, vanno rigorosamente evitati poiché letali per il buon funzionamento del fegato, organo strettamente correlato con l’apparato digerente.

    Lo stress è un’altra possibile causa di alterazioni intestinali: esso, infatti, indebolisce, a lungo andare, il sistema immunitario, rendendo l’organismo più vulnerabile all’attacco di agenti dannosi. E qui entra in gioco lo stile di vita: un regime dietetico adeguato, da solo, non basta a risolvere il problema ma va associato allo svolgimento di esercizio fisico regolare e supportato da specifici integratori simbiotici a base di fibre e fermenti lattici vivi. Sono soprattutto i lattobacilli e i bifidobatteri a svolgere una funzione benefica: mantenerli in equilibrio significa prendersi cura della propria salute.

    Contenuto di informazione pubblicitaria

    376

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN A tutta natura
    PIÙ POPOLARI