NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

L’importanza dell’acido folico in gravidanza per l’umore del bambino

L’importanza dell’acido folico in gravidanza per l’umore del bambino

Uno studio condotto all'Erasmus Medical Center di Rotterdam dei Paesi Bassi, ha scoperto che l’acido folico, assunto durante la gravidanza, è importante per prevenire disturbi dell’umore nel bambino

da in Acido folico, Bambini, Feto, Gravidanza, News Salute, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    acido folico gravidanza bambino

    Durante la gravidanza l’assunzione di acido folico è importante oltre che per la crescita e la salute del feto anche per il suo umore. Infatti, secondo uno studio dei Paesi Bassi, la prevenzione di disturbi emotivi e, di conseguenza, comportamentali del bambino, può essere iniziata durante il periodo in cui si trova nella pancia della mamma. L’acido folico, oramai è risaputo, di quanto sia importante per la gravidanza, quindi sia per la salute della mamma che del bambino.

    Studi di qualche anno fa avevano sottolineato quanto questa sostanza fosse importante per la prevenzione di malformazioni nel bambino, ecco perché il consiglio di assumerlo durante la gravidanza, da uno a tre mesi dal concepimento. L’attuale studio, presentato durante l’evento che si è tenuto in Spagna all’European Nutrition Conference di Madrid, è stato condotto dai ricercatori dell’Erasmus Medical Center di Rotterdam (Paesi Bassi), e guidati dal dottor Henning Tiemeier.

    Gli studiosi hanno scoperto come l’acido folico sia importante, oltre che nella prevenzione delle malformazioni, anche in quella per l’umore e i comportamenti del bambino.

    Infatti, la non assunzione di questa sostanza, secondo gli studiosi, provocherebbe, a partire dai primi 18 mesi del bambino, un aumento del rischio di disturbi emotivi e comportamentali. Questi ultimi renderebbero il piccolo introverso e non predisposto alla socializzazione. Ecco perché è importante l’assunzione di acido folico come consigliato dagli specialisti: ossia sicuramente durante la gravidanza (nei primi tre mesi) che nei sei mesi precedenti il concepimento.

    310

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Acido folicoBambiniFetoGravidanzaNews SaluteRicerca Medica
    PIÙ POPOLARI