L’allergia al nichel può essere la conseguenza di oggetti di bigiotteria

L’allergia al nichel può essere la conseguenza di oggetti di bigiotteria

Secondo uno studio danese molti oggetti di bigiotteria, soprattutto quelli a basso costo, causerebbero delle allergie cutanee, a causa del loro contenuto di nichel

da in Allergie, News Salute, Pelle, Prurito, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    allergia nichel bigiotteria

    La bigiotteria, secondo uno studio danese, può essere la causa di allergie al nichel. La maggior parte delle donne ama abbinare agli abiti tanti e diversi oggetti di bigiotteria. Dal meno al più caro, questi gioielli si possono reperire sia al mercatino sia nel negozio specializzato. Tempo fa la bigiotteria, molto meno costosa, era il “rimpiazzo” a gioielli d’oro o in argento, molto più cari. Ora, però, anche il prezzo di questi oggetti è aumentato, dato il loro inserimento nella moda, e, infatti, le donne amano acquistarli ed indossarli.

    Purtroppo, però, questi oggetti, soprattutto, quelli che costano poco, contengono una elevata quantità di nichel, che può causare dei problemi alla pelle. Infatti, a proposito di questo, nel 1994 la Commissione europea aveva sottolineato qual è la percentuale di questo metallo che non deve essere superata.

    Il nichel è presente anche in altri oggetti di uso quotidiano, come i cellulari, ma sembrerebbe che sia tutto a norma. Mentre in alcuna bigiotteria non sarebbe così, soprattutto, quella a basso costo. La presenza, fuori norma, di questo elemento, dagli studi effettuati, può essere la causa di allergie molto diffuse (circa il 10-15% della popolazione), in particolar modo nei Paesi industrializzati.

    Questo è il risultato di una ricerca danese, pubblicata sul Journal of the European Academy of Dermatology and Venereology. Gli studiosi hanno analizzato molti oggetti, acquistati nei negozi e mercatini di Londra e di Varsavia, con una spesa non superiore ai 1800 euro. Questi oggetti sono stati studiati ed analizzati, scoprendo che il 15% di quelli inglesi e il 18% di quelli polacchi, a causa del loro contenuto in nichel causavano delle reazioni allergiche, come le dermatiti, con tutti i sintomi che ne conseguono: prurito, irritazione, gonfiore, localizzati in specifiche zone del corpo (mani, orecchie, collo, testa). Ecco perché gli specialisti avvisano di fare molta attenzione nell’acquistare e nell’indossare certi oggetti.

    375

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AllergieNews SalutePellePruritoRicerca Medica
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI