L’agopuntura per combattere ansia, stress e attacchi di panico

L’agopuntura per combattere ansia, stress e attacchi di panico

Molte persone si rivolgono all'agopuntura per curare gli stati d'ansia, lo stress e gli attacchi di panico

da in Agopuntura, Ansia, Attacchi di panico, Pazienti.it: l'esperto risponde, Stress, Terapie Alternative
Ultimo aggiornamento:

    L'agopuntura per combattere ansia, stress e attacchi di panico

    Chi di voi non è mai stato curioso di conoscere i benefici dell’agopuntura? Sempre più spesso, infatti, ne sentiamo parlare come di una terapia alternativa dai risultati validi. Per capirne di più, abbiamo deciso di rivolgere alcune domande alla dr.ssa Giuseppina Di Stefano, medico chirurgo, specialista in Medicina Fisica, Riabilitazione e Agopuntura, che ci illustrerà i vantaggi che questo procedimento terapeutico può avere sul nostro organismo.

    L’agopuntura è una delle tecniche terapeutiche della Medicina Tradizionale Cinese (MTC) e risale al II millennio a.C.
    Il punto di agopuntura (agopunto) è il soggetto di questa metodica terapeutica: la sua infissione e la successiva stimolazione rappresentano il momento chiave della terapia, in cui il medico interviene direttamente sull’organismo del paziente, per ripristinare il corretto equilibrio delle funzioni biologiche. Ciascun punto di agopuntura è contraddistinto da un nome e appartiene a un meridiano o canale.

    I punti di agopuntura sono circa 650. Questa medicina complementare agisce sui meccanismi omeostatici dell’organismo e necessita di una diagnosi e una terapia specifiche. Infatti, per impostarla adeguatamente, non è solo necessaria l’esatta individuazione dei punti, ma soprattutto un’accurata diagnosi che dipende dall’anamnesi e dall’esame clinico del P secondo la Medicina Tradizionale cinese, integrata con la diagnostica occidentale, con l’obiettivo finale di ottenere il massimo beneficio per il paziente.

    Effetti dell’agopuntura? Eccone alcuni:
    - Effetto antalgico-analgesico: rende possibile, soprattutto nelle patologie muscolo-scheletriche, l’effettuazione di movimenti in precedenza inibiti dal dolore e/o da contratture muscolari riflesse. L’effetto antalgico, ottenibile in modo rapido e costante, favorisce il ripristino funzionale e la guarigione nella patologia muscolo-scheletrica, soprattutto in quella acuta
    - Effetto immunomodulatore-antinfiammatorio
    - Effetto di regolazione neuroendocrina
    - Effetto sul tono muscolare (su muscolature striata e liscia)
    - Effetto vasomodulatore-trofico
    - Effetto sulla sfera psico-emotiva.

    Lo stress e il nervosismo possono portare a tensione muscolare che, a sua volta, può innescare la comparsa di sintomi come: rigidità cervicale con veri e propri attacchi di cefalea (detta muscolo-tensiva), dolore a livello lombo-sacrale, disturbi del tratto gastro-enterico (colon irritabile, irregolarità dell’alvo con fenomeni di stitichezza e/o diarrea) o disturbi a livello ginecologico, come sindrome premestruale o irregolarità mestruali, per finire con veri e propri sintomi da stress come ansia, insonnia e palpitazioni.
    L’agopuntura può essere un prezioso aiuto per combattere lo stress. Ovviamente, non può eliminare i fattori “stressanti”, ma aiuterà l’organismo a ritrovare quell’equilibrio perduto. Certamente, si dovrà cercare di limitare i fattori di stress, agendo sullo stile di vita, sull’alimentazione, sul giusto rapporto lavoro/riposo.

    Dopo una seduta di agopuntura ci si sentirà più rilassati, più forti, con una piacevole sensazione di calma e vitalità. In media, sono sufficienti 4-6 sedute con cadenza settimanale per ritrovare l’equilibrio, vedere migliorare il proprio stato psicofisico e avviarsi verso una nuova stagione di benessere e vigore.

    L’agopuntura può essere un potente alleato per trattare e guarire da stati di ansia acuti e cronici e attacchi di panico. Bastano pochi aghi per agire riequilibrando gli organi interessati, disperdere i sovraccarichi energetici, calmare la mente, tranquillizzare in generale tutto il corpo.

    Il trattamento dell’ansia con agopuntura non si contrappone né sostituisce le terapie della medicina convenzionale. Al contrario, esso stabilisce con esse una virtuosa sinergia e una straordinaria opportunità di prevenzione.

    L’agopuntura rappresenta una terapia dell’ansia indicata, quasi sempre, nelle forme iniziali del disturbo e nelle forme cronicizzate, in associazione ad altre terapie. In caso di forme croniche di ansia, che già prevedono l’uso di psicofarmaci, il trattamento con agopuntura non li esclude, ma vi si sovrappone. Solo a beneficio avvenuto si può, eventualmente, procedere a un wash out farmacologico.

    A RISPONDERE ALLE DOMANDE:
    Dr.ssa Giuseppina Di Stefano,
    Medico Chirurgo Specialista in medicina fisica e riabilitativa

    810

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AgopunturaAnsiaAttacchi di panicoPazienti.it: l'esperto rispondeStressTerapie Alternative
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI