IV Obiettivo del Millennio: ridurre la mortalita’ infantile

IV Obiettivo del Millennio: ridurre la mortalita’ infantile
da in AIDS, Bambini, Diarrea, Malaria, Malattie
Ultimo aggiornamento:

    Darfur

    Il mondo era inattesa di questi dati da molto tempo, si tratta dei dati relativi alla incidenza delle malattie sui bambini e alla mortalita’ infantile; ogni giorno nel mondo sono 26 mila i bambini che muoiono, per i motivi piu’ svariati. La maggior parte dei bambini che muoiono quotidianamente vive nell’Africa sub sahariana e nel sud dell’Asia; rispetto a trenta anni fa pero’, gli anni ’60, la mortalita’ infantile e’ molto piu’ bassa, all’epoca si parlava di 20 milioni di bambini che ogni anno morivano, per diminuire via via gradualmente fino ai giorni nostri.

    I dati dell’UNICEF ufficiali sono stati presentati oggi, nel rapporto “Condizione dell’infanzia nel mondo 2008: nascere e crescere sani”.

    Dei 191 paesi che sono stati monitorati, ben 129 stanno per raggiungere il IV obiettivo del millennio: procedendo in questa direzione sara’ possibile in questi stati ridurre di due terzi la mortalita’ infantile dal 1990 al 2015. I paesi che si stanno distinguendo per l’impegno nel perseguire lo scopo sono le Maldive, Capo Verde, Mozambico, Haiti, Etiopia, la Cina e l’India.

    Rimane pero’ il problema dell’Africa, che nonostante l’impegno e gli aiuti non riuscira’ a farcela, perche’ nella maggioranza degli stati sub sahariani l’incidenza di mortalita’ dei bambini e’ troppo alta: in questi paesi i bambini muoiono per i motivi piu’ vari, si pensi che secondo i dati dell’UNICEF sono nella maggioranza le malattie dei neonati a colpirli, polmoniti, malaria e AIDS. Se a questo si aggiungono le cattive condizioni di vita, che non permettono di guarire, la fame e la guerra, il quadro e’ completo.

    296

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AIDSBambiniDiarreaMalariaMalattie
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI