Iridologia: ecco il software

Iridologia: ecco il software
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Un software per leggere l’iride del paziente e per determinare la sua storia clinica a partire dalla categorizzazione delle zone dell’occhio registrata da Bernard Jensen, è l’ultima novità in fatto di diagnostica alternativa e di iridologia.

Il software permette di individuare i segni nell’iride che l’Iridologo è in grado di leggere secondo quanto determinato dalla letteratura medica: problemi all’apparato digerente, problemi alla schiena o al midollo osseo, sofferenza epatica, nell’occhio si trovano molte notizie che parlano dello stato di salute, in taluni casi si sostiene che possa anche essere determinata a grandi linee la durata della vita di ciascuno, semplicemente con una attenta osservazione dell’iride e dell’occhio.

Puntando su una fotografia microscopica dell’iride caricata sul software possono essere ingrandite e localizzate le diverse zone dell’iride stessa, il sistema informatico automaticamente individua i problemi che emergono dalla osservazione, secondo la topologia di Jensen, con una precisione di analisi altissima, aiutata dalla conoscenza dell’iride del medico iridologo.

La diagnosi può essere effettuata anche su pazienti che presentano particolari patologie, per trovare eventuali risposte in fatto di cause e di risultati terapeutici.

Ma l’iride ammalandoci cambia? E’ vero che l’occhio può sembrare spento indipendentemente dalla espressione? Ebbene questa è la dimostrazione che alcuni modi di dire sono in realtà descrittivi della realtà: macchioline sospette, striature, avvallamenti che risultano più scuri, maggiore o minore definizione del colore, colore che sfuma, delineatura sbavata verso l’interno o verso l’esterno, sono tutti segni che possono esserci dei problemi.

Ora, chiaramente, non è il caso di andare allo specchio e di controllare la propria iride, potrebbero sorgere sospetti patologici non giustificati, rimane però interessante, quando ci sono patologie non chiare e che si ripetono nel tempo, problemi, dolori, cefalee, etc .. riuscire a scovarne la causa, che molto probabilmente sarà scritta nell’iride.

Il software in questione può essere provato e l’analisi della propria iride riesce anche a dare delle risposte sugli effetti terapeutici di eventuali cure: per usare il software è necessario conoscere esattamente quali sono le chiavi di lettura dell’iride.

Nel video di Youtube si legge un esempio di lettura dell’iride.

410

Leggi anche:Salute: nuovo software informatico aiuta i medici di famigliaMente: un software che legge il pensieroCervello: comunicare con un’interfaccia softwareDisabili: un software per aiutare la memoria

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Gio 29/10/2009 da in , ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici