NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Ipertensione: un libro di ricette per combatterla

Ipertensione: un libro di ricette per combatterla

La prevenzione dell'ipertensione e delle malattie cardiovascolari a tavola è oggi più facile: grazie al ricettario messo a punto dallo chef Heinz Beck con i medici della Società Italiana Ipertensione Arteriosa ora si possono mangiare piatti sani ma prelibati

da in Alimentazione, In Evidenza, Ipertensione, Malattie, Malattie cardiovascolari, Prevenzione
Ultimo aggiornamento:

    Heinz Beck

    Un libro di ricette venduto in farmacia: molti penseranno al solito ricettario che consiglia come nutrirsi in modo sano, rinunciando, di conseguenza, ai piaceri della tavola, in nome della salute. Ma stavolta non è così: il volume in questione, che raccoglie le ricette di un celebre chef, Heinz Beck, manda all’aria il luogo comune “è buono, quindi fa male”, per presentare piatti gustosi e amici della pressione sanguigna.

    Si chiama, infatti, “Ipertensione e alimentazione” il ricettario voluto dalla Fondazione SIIA – Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa, acquistabile, appunto, in farmacia. Del resto in Italia almeno il 20% della popolazione soffre di ipertensione, tutti soggetti per i quali a tavola si gioca un grosso match di prevenzione delle malattie cardiovascolari.

    Anche chi non ha problemi di eccessiva pressione sanguina, dovrebbe prevenirne l’eventuale comparsa giocando d’anticipo proprio in cucina: sappiamo dei rischi di un eccesso di sale (e recentemente si è parlato anche del pericolo legato all’esso di zuccheri). Ma non diciamo certo una novità: “L’importanza dell’alimentazione corretta nel determinismo delle malattie cardiovascolari ed in particolare dell’ipertensione arteriosa, è certamente ben nota ma viene ordinariamente identificata con la necessità di rinunciare ai piaceri della tavola e dunque spesso disattesa “ spiega il professor Bruno Trimarco, Presidente della Fondazione SIIA e Ordinario di Medicina Interna all’Università degli Studi di Napoli Federico II, che ha lavorato a stretto contatto con lo chef.


    “Questo volume vuole sfatare questo luogo comune e ha l’obiettivo di migliorare l’aderenza alle prescrizioni nutrizionistiche, dimostrando che alimentazione sana non significa necessariamente rinuncia a cibi gustosi” spiega l’esperto.

    E non a caso è stato scelto uno chef di fama mondiale che da tempo studia una cucina sfiziosa, ma sana: “Da sempre sono attento a soddisfare sia il gusto del palato, dando emozioni, sia la salute. La preparazione dei miei piatti si basa, infatti, sulla ricerca della qualità delle materie prime, di cotture delicate e degli accostamenti che permettano il rispetto dei valori nutrizionali” spiega Beck. Per una prevenzione che comincia a tavola sembrano, quindi, non esserci più scuse.

    425

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneIn EvidenzaIpertensioneMalattieMalattie cardiovascolariPrevenzione
    PIÙ POPOLARI