Ipertensione: negli anziani causa la perdita di equilibrio

Ipertensione: negli anziani causa la perdita di equilibrio

L’ipertensione negli anziani può provocare cadute pericolose con conseguenze anche gravi

da in Benessere, Fitness, Ipertensione, Prevenzione, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    ipertensione anziani

    L’ipertensione degli anziani può essere davvero pericolosa. Non si tratta infatti soltanto di prendere in considerazione danni che una pressione troppo alta può causare al cuore e a tutto l’apparato cardiocircolatorio, ma si devono considerare anche altre possibili conseguenze: le cadute dovute alla perdita di equilibrio.

    Lo dimostra uno studio che ha visto la collaborazione del Department of Neurology e del del Brigham and Women’s Hospital di Boston. La ricerca ha preso in considerazione 400 persone con un’età superiore ai 65 anni che sono state tenute in osservazione per due anni. Si è potuto in questo modo scoprire che gli anziani che avevano una risposta meno vivace del loro flusso sanguigno cerebrale, avevano la pressione più alta e conseguentemente maggiore probabilità di cadere. In effetti le cadute sono molto frequenti fra gli anziani.

    Esse espongono al pericolo di riportare danni gravi, se non al rischio di morte.

    Varie patologie sono spesso la causa di queste perdite di equilibrio, ma la ricerca ha avuto il merito di mostrare più chiaramente le condizioni fisiche e biologiche che stanno dietro a fenomeni di questo genere. Camminare è una capacità automatica e spontanea, ma il passare del tempo può comportare delle difficoltà nella motricità.

    Con questo studio si fa sempre più strada l’idea di poter attuare delle vere e proprie forme di prevenzione, basate sulla pratica di una moderata attività fisica, in modo da tenere sotto controllo la pressione, che, influenzando il flusso sanguigno cerebrale, può provocare cadute pericolose. Un altro passo avanti verso una maggiore comprensione dell’ipertensione e delle sue conseguenze.

    Immagine tratta da: fisiobrain.com

    349

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereFitnessIpertensionePrevenzioneRicerca Medica
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI