Ipertensione: lo yoga è benefico

Lo yoga può avere effetti benefici contro l'ipertensione

da , il

    yoga contro ipertensione

    Lo yoga contro l’ipertensione è un rimedio da prendere in considerazione, perché può rivelarsi estremamente utile. Si tratta di una soluzione che unisce i benefici che la disciplina può apportare a livello mentale contro ansia e stress con i vantaggi che si possono riscontrare a livello fisico. Naturalmente non è comunque un’alternativa ai farmaci.

    In ogni caso bisogna tenere presente che lo yoga con il suo particolare sistema di respirazione è in grado di agire in modo notevole sul sistema neurovegetativo, abbassando il tono simpatico e aumentando quello parasimpatico. Gli effetti sulla pressione sono evidenti visto che il tono simpatico tende a far aumentare la frequenza del respiro e del battito cardiaco, mentre quello parasimpatico ha un effetto contrario. Il risultato sarà una situazioni di riequilibrio nel nostro organismo, che contribuirà in modo significativo ad abbassare il livello della pressione.

    Da questo punto di vista una particolare attenzione deve essere prestata da chi assume i farmaci contro l’ipertensione. Infatti la fase di calo della pressione indotta farmacologicamente non dovrebbe coincidere con la pratica dello yoga, perché si potrebbero verificare delle conseguenze sulla salute, come per esempio un vero e proprio svenimento.

    Gli effetti positivi che lo yoga ha contro l’ipertensione sono noti da tempo. Anche la ricerca scientifica infatti si è occupata dell’argomento. In particolare a tal proposito va ricordata uno studio pubblicato sulla rivista “The Lancet”, che ha dimostrato come nei soggetti che avevano praticato lo yoga per un periodo di tre mesi la pressione sia sistolica che diastolica subisse una fase di abbassamento.

    Immagine tratta da: uisp.it