Interruzione di gravidanza, la ricerca

Interruzione di gravidanza, la ricerca

In Inghilterra uno studio ha valutato l'impatto della interruzione volontaria di gravidanza sulle donne che sono gravide etro il terzo trimestre

da in Aborto, Gravidanza, Pillola del giorno dopo, Ricerca Medica, Salute Donna, legge-194
Ultimo aggiornamento:

    Health Center

    Al Victoria Health Center di Nottingham in Inghilterra si è concluso uno studio effettuato su 614 donne, che si sono sottoposte a interruzione medica di gravidanza, presso il Nottingham Contraception and Sexual Health Service, nei tempi del primo trimestre gestazionale.

    Le donne che si sono sottoposte alla interruzione di gravidanza erano tutte alla sesta/nona settimana di età gestazionale: lo scopo di questo studio era di valutare l’impatto che l’interruzione volontaria della gravidanza provoca sul corpo della donna.

    Secondo i risultati dello studio tre donne su 614 hanno avuto delle perdite di sangue superiori a 500 ml, sono dovute sottoporsi a trasfusione di sangue, le donne che hanno avuto bisogno di maggiore apporto di sangue attraverso la trasfusione del sangue sono state quelle che erano alla ottava settimana gestazionale circa.

    Le pazienti con una età gestazionale superiore alle otto settimane hanno avuto necessità di intervento chirurgico e le pazienti sono poi state monitorate per il feed-back post abortivo e nel 13.8% dei casi sono ritornate presso la clinica per effettuare tutti i test di controllo medico. Solo le pazienti che non avevano il sostegno dei parenti a casa, il 4.3% sono rimaste in degenza.

    Lo studio ha inoltre dimostrato che una interruzione medica di gravidanza ha successo dal punto di vista della operazione chirurgica nel 98% dei casi in cui non si manifestano complicazioni, ma è stato fondamentale per osservare i rischi eventuali di intervento chirurgico e di anestesia.

    I dati dello studio hanno mostrato che una precoce interruzione medica della gravidanza ha avuto successo in più del 98% delle donne, e ha permesso loro di evitare i rischi dell’intervento chirurgico e dell’anestesia.

    Fonte Xagena 2008

    Immagini tratte dal sito Forza Nuova

    385

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AbortoGravidanzaPillola del giorno dopoRicerca MedicaSalute Donnalegge-194
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI