NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Internet dipendente: l’identikit è quello di una donna adulta

Internet dipendente: l’identikit è quello di una donna adulta

Un vero disturbo compulsivo è quello di cui soffrono gli Internet dipendenti e oggi si è riusciti persino a stilare una sorta di identikit scoprendo che maggiormente interessati dal problema sono donne quarantenni

da in Ansia, Psicologia, Salute Donna
Ultimo aggiornamento:

    Internet dipendenza

    Una vera e propria dipendenza dei tempi moderni è quella che, alla lunga, costringe individui a passare sempre più tempo della loro vita davanti ad un computer acceso collegato in rete e quel che è stupefacente è che potersene staccare diviene tanto difficoltoso al punto che, laddove se ne fosse costretti, si rischia di patire vere e proprie crisi d’ansia e disadattamento alla realtà con sintomi anche ascrivibili a casi di modesti stati di depressione minore.

    Ma oggi non solo si conosce il disturbo, ma, grazie ad una ricerca condotta a Palermo dal professore Daniele La Barbera dell’Università di Medicina e Chirurgia scuola di specializzazione in psichiatria, si è riusciti pure a stilare un vero e proprio identikit dell’Internet Dipendente per eccellenza.

    Il profilo tipo è quello di una donna di età intorno a 43 anni che vive a livello familiare e lavorativo una profonda crisi personale, a volte persino esistenziale e che resta connessa in rete anche sei ore al giorno contro,più o meno, l’unica ora dei non dipendenti e, addirittura, nei casi più gravi, l’Internet dipendente riesce a rimanere collegato anche otto ore ed oltre al giorno!

    Interessante notare, a seguito della ricerca siciliana, i siti maggiormente visitati dai due sessi, soprattutto se Internet Dipendenti, tant’è che mentre l’uomo tende a passare il proprio tempo libero in rete alla ricerca di siti pornografici, chat erotiche, oppure giochi elettronici ed affini, la donna ricerca tutte quelle chat libere e non, che le consenta di intrattenere rapporti, per lo più di iniziale conoscenza , magari da approfondire nel tempo, con altri individui quasi sempre di sesso opposto al proprio, o alla ricerca, spesso spasmodica, di un eventuale compagno di vita.


    Da segnalare che la dipendenza da Internet, clinicamente parlando, si studia e si cura alla stregua di quanto avviene con qualsiasi altro disturbo da dipendenza di tipo compulsivo.

    369

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnsiaPsicologiaSalute Donna
    PIÙ POPOLARI