NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Intelligenza: il ruolo importante della motivazione

Intelligenza: il ruolo importante della motivazione

Una recente ricerca ha messo in evidenza che l'intelligenza è strettamente collegata alla motivazione

da in Benessere, Intelligenza, Mente, Primo Piano, Psicologia, Ricerca scientifica
Ultimo aggiornamento:

    intelligenza motivazione

    Nel determinare l’intelligenza molto importante è il ruolo svolto dalla motivazione. A dimostrare tutto ciò è stata una ricerca portata avanti da un gruppo di studiosi dell’University of Pennsylvania di Philadelphia e i cui risultati sono stati pubblicati su “Pnas–Proceedings of National Academy of Sciences”. Ma come si può incentivare la motivazione?

    I ricercatori sono riusciti a rispondere anche a questa domanda, mettendo in evidenza che il livello di motivazione di ciascun individuo può essere aumentato ricorrendo a degli opportuni stimoli. In questo modo può essere anche incrementato il quoziente intellettivo di una persona, visto che intelligenza e motivazione sono strettamente collegate e sono uniti da un rapporto di interdipendenza. Secondo alcune ricerche precedenti l’intelligenza si vede fin da piccoli, ma è pur vero che le capacità mentali dell’individuo possono essere notevolmente accresciute attraverso il ricorso a stimoli particolari.

    Altri studi hanno messo in evidenza che l’intelligenza è connessa con l’anatomia cerebrale. Ma anche le esperienze stimolanti fatte da un individuo possono avere un’influenza decisiva. I ricercatori hanno coinvolto in un esperimento 2.000 persone, le quali hanno affrontato vari test di intelligenza.

    Questi ultimi sono stati ripetuti una seconda volta, dopo che i soggetti avevano ricevuto un’opportuna carica di motivazione. Il risultato è stato evidente, infatti si è potuto constatare che la motivazione aveva determinato un incremento di tutti i punteggi relativi al quoziente intellettivo.

    In particolare gli individui che avevano ottenuto precedentemente dei punteggi più bassi hanno visto aumentare in maniera considerevole il loro risultato. Quale e quanta è allora l’intelligenza? Non si può rispondere a questa domanda con precisione, perché tutto dipende anche dagli stimoli ricevuti.

    333

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereIntelligenzaMentePrimo PianoPsicologiaRicerca scientifica
    PIÙ POPOLARI