Insufficienza renale: la dieta ipoproteica allontana la dialisi

Insufficienza renale: la dieta ipoproteica allontana la dialisi

La gestione migliore dell’insufficienza renale cronica passa anche da tavola: la dieta ipoproteica allontana la necessità della dialisi di almeno un anno

da in Alimentazione, Dieta, Insufficienza Renale, Malattie, Proteine, Fosforo
Ultimo aggiornamento:

    Insufficienza renale, dieta ipoproteica preziosa alleata

    Per le persone che soffrono di insufficienza renale, l’alimentazione migliore dovrebbe garantire un limitato apporto di proteine, almeno stando a quanto emerso durante la sessione “Metabolismo del fosforo nell’insufficienza renale cronica” nell’ambito del 23° Congresso Nazionale dell’Andid, l’Associazione Nazionale Dietisti, tenutosi recentemente a Milano. La dieta ipoproteica potrebbe essere un toccasana per allontanare la necessità di sottoporsi al trattamento di dialisi.

    Per tenere a debita distanza la dialisi, un trattamento invasivo e frequente, che rischia di avere effetti deleteri sulla qualità di vita delle persone interessate, la dieta ipoproteica è quella ideale. Meglio tenere alla larga le proteine o, meglio, centellinarle, ma non solo loro: è importante fare attenzione anche al fosforo che, alleato della salute dei denti, del cervello, della memoria e dello scheletro, non è l’ingrediente ideale dell’alimentazione delle persone che soffrono di insufficienza renale cronica.

    Anche il sale va dosato con cautela e alcuni vizi, come quello del fumo e dell’alcol, dovrebbero essere eliminati dalle proprie abitudini. Stile di vita, ma soprattutto alimentazione: il regime alimentare svolge un ruolo chiave nella gestione dell’insufficienza renale cronica.

    Scegliere la dieta ipoproteica corretta, con l’aiuto determinante di un esperto dietista, può ritardare la necessità di sottoporsi alla dialisi di almeno un anno.

    “Un aiuto importante, oltre al controllo di diabete e pressione arteriosa, proviene anche dalla dieta” ha spiegato Anna Laura Fantuzzi, dietista presso l’Unità Operativa di Scienza dell’Alimentazione e Dietetica del Nuovo Ospedale Estense di Modena e coordinatrice e referente dell’Ambulatorio di Malattie Renali.

    331

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneDietaInsufficienza RenaleMalattieProteineFosforo
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI