Insalata ricca, ricetta a base di erbe officinali

Insalata ricca, ricetta a base di erbe officinali

L'insalata ricca è una ricetta che abbonda di erbe officinali, le quali vantano diversi benefici per il nostro organismo

da in Ricette benessere
Ultimo aggiornamento:

    insalata ricca

    L’insalata ricca è una ricetta che abbonda di erbe officinali, le quali vantano diversi benefici per il nostro organismo. Delicata e raffinata, questa insalata non solo è bella da vedere e buona da gustare, ma è ricchissima di proprietà benefiche grazie ai fiori e le foglie che la compongono. Prenditi un po’ di tempo, recati dal tuo agricoltore o coltivatore di fiducia e preparati a fare una bella scorpacciata di salute! Ovviamente, se le erbe e le piante che compongono questa ricetta le coltivi personalmente, meglio ancora.

    Robinia
    Robinia

    La robinia, meglio conosciuta come acacia, è un albero molto presente in boschi e giardini, anche in quelli cittadini. E’ caratterizzata da foglie grandi e imparipennate, composte a loro volta da piccole foglioline di forma ovale, e da profumatissimi fiori bianchi a grappolo. La robinia vanta proprietà antispasmodiche, toniche ed emollienti. Ad uso interno, l’infuso di robinia viene utilizzato per calmare il mal di testa, favorire la secrezione della bile ed attenuare i crampi allo stomaco.

    Malva
    malva

    La malva è un’erba officinale presente in qualsiasi giardino pubblico. E’ caratterizzata da piccoli fiori di colore violaceo a 5 petali. La malva ha caratteristiche antinfiammatorie, astringenti, calmanti, emollienti e lassative. E’ particolarmente indicata per lenire i disturbi e le infezioni dell’apparato uro-genitale, come la cistite, ed è un ottimo espettorante in caso di tosse, bronchite e catarro.

    Silene
    Silene

    La silene è una pianta erbacea che troviamo tranquillamente in boschi e giardini, anche nelle grandi città. La silene si distingue per i suoi piccolissimi fiori bianchi con calice rigonfio. E’ un’erba spontanea, molto buona da mangiare, ed è particolarmente apprezzata per il suo sapore amarognolo e leggermente piccante. l silene non ha particolari proprietà benefiche, ma essendo composta per la maggior parte di acqua, ha un effetto drenante e diuretico.

    Bietola selvatica
    bietola selvatica

    La bietola selvatica, come la maggior parte delle erbe officinali, è comunemente presente nei giardini e parchi pubblici delle nostre città. La bietola selvatica vanta proprietà antianemiche, diuretiche, rimineralizzanti e rinfrescanti.

    In cucina, la bietola selvatica si consuma cotta oppure fresca semplicemente condita con olio e aceto per accompagnare carne, pesce o per arricchire una gustosa insalata.

    Salvia
    salvia pianta

    La salvia è un’erba officinale che vanta diverse proprietà benefiche tra le quali antinfiammotorie, diuretiche, emollienti, lassative e sudorifere. Ad uso interno, un decotto di salvia viene impiegato per curare febbre, bronchite e sinusite. Inoltre lenisce asma, tosse, raffreddore e dolori reumatici. Ad uso esterno, gli impacchi fatti con infuso di salvia aiutano ad alleviare i geloni a mani e piedi e lenire le scottature.

    Ingredienti per 4 pers.
    Calorie per porz. n.q.

    50gr di fiori di robinia
    50gr di fiori e foglie di malva
    50gr di foglie di piantaggine
    50gr di cime di silene
    50gr di bietola selvatica
    1 cespo piccolo di lattuga
    50gr di finocchio selvatico
    rosmarino
    salvia
    menta
    olio e.v.o.
    aceto balsamico o aceto di mele
    sale

    Procedimento

    1. Pulisci accuratamente tutte le erbe, trita molto finemente quelle aromatiche e grossolanamente tutte le altre, compresa la lattuga. I fiori lasciali intatti.
    2. Prepara un’emulsione miscelando l’olio e.v.o. con un pizzico di sale e l’aceto che preferisci, infine aggiungi il trito di salvia, menta e rosmarino.
    3. In un’insalatiera, versa le erbe e la lattuga che hai tagliato in precedenta, aggiungi per ultimo i fiori e condisci con l’emulsione di olio e aceto.
    4. Servi la tua insalata decorando ulteriormente con qualche fiore di robinia e malva.

    788

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ricette benessere
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI