Inquinamento: Zeroemission Rome fa cultura di salute

Inizia a Roma con il I di Ottobre: Zeroemission Rome, la kermesse, gia' inserita tra gli appuntamenti internazionali di rilievo, della cultura "ecologi-co- nomica"

da , il

    Arriva alla IV edizione e gia’ a livello internazionale ha raggiunto lo scopo di aver contattato e invitato i paresi che sono maggiornemente influenti nel mercato internazionale del settore “Clima”: nella sua prossima edizione, che si terra’ dal 1 al 4 ottobre, Zeroemission Rome vedra’ tra i paesi partecipanti anche la Turchia.

    Aziende e operatori che vendono i loro prodotti nei settori dell’eolico, del biofuel, del clima, dell’agrienergy si incontrano per andare a tastare il risultato di un anno di lavoro con dei clienti che sempre piu’ hanno la consapevolezza che, dalle loro scelte, in fatto di energia e di edilizia, dipende il futuro del pianeta.

    Non solo ecologia, ma mentalita’ individuale che serve per arrivare a concepire come l’azzeramento della Co2 nelle emissioni del quotidiano sia un fatto assolutamente indispensabile.

    Il bacino del Mediterraneo e’ predisposto a una cultura della ecocompatibilita’, per sua natura predisposto alla pulizia ambientale, grazie alla sua conformazione geografica che mescola sul territorio montagna, pianura e mare, non ha particolari debolezze climatiche che ne giustifichino la poca pulizia e l’inquinamento.

    ZEROEMISSION ROME si svolge a Roma, poco lontano dall’aeroporto internazionale di Roma “Leonardo da Vinci”; si snoda in nove eventi specializzati dedicati all’energia eolica, all’energia fotovoltaica, all’emission trading, al solare termodinamico, agroenergie, biocarburanti, cambiamenti climatici, al nuovo mercato dell’energia e alla chimica verde.