Inquinamento atmosferico: l’odore di benzina scatena attacchi di panico

Negli esperimenti fatti, esponendo dei topolini ai vapori di benzina senza piombo, con piombo e senza la presenza di inquinanti, si è visto che gli animali esposti ai vapori di benzina risultavano più ansiosi ed aggressivi e, oltretutto, si constatava che le cellule cerebrali di quegli animali esposte ai gas risultavano danneggiate

da , il

    inquinamento-auto

    Immaginiamo cosa significhi stare imbottigliati nel traffico automobilistico, all’interno di quelle che finiscono per diventare delle vere e proprie scatolette quali sono le auto, costretti come siamo a respirare gas di scarico e in pochi metri quadrati a disposizione, situazione questa che genera ansia, nervosismo, stress aggiuntivo ma non solo.

    A peggiorare il tutto ci si mette anche la benzina che, magari, è stata acquistata al primo distributore di carburanti disponibile; ebbene, è stato dimostrato che i vapori della benzina, soprattutto quando si fa il pieno, con il forte odore acre generato, generano ansia nell’automobilista ed accentua l’eventuale possibilità di attacchi di panico nei soggetti predisposti o che ne soffrano. A questo risultato sarebbero giunti ricercatori dell’Università del Cairo. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista BMC Physiology.

    Negli esperimenti fatti, esponendo dei topolini ai vapori di benzina senza piombo, con piombo e senza la presenza di inquinanti, si è visto che gli animali esposti ai vapori di benzina risultavano più ansiosi ed aggressivi e, oltretutto, si constatava che le cellule cerebrali di quegli animali esposte ai gas risultavano danneggiate. Gli effetti dell’esposizione ai gas di benzina, con o senza piombo erano sostanzialmente gli stessi anche se quelli del gruppo della “benzina con piombo” sembravano leggermente più aggressivi.

    Tale ulteriore studio conferma quanto già si sapeva, ovvero, l’esposizione all’inquinamento delle città espone a danni di diverso grado; allergie, aborto, problemi all’apparato cardiocircolatorio ed oltre allo smog conosciuto, ulteriori danni potrebbero addirittura ricondursi ai gas della benzina della propria auto.