Influenza, supervirus: continua lo stop alla ricerca

Influenza, supervirus: continua lo stop alla ricerca

E’ ancora stop alle ricerche sul super virus ottenuto modificando il virus dell’influenza aviaria H5N1: prosegue la moratoria, l’Oms è d’accordo

da in Influenza, News Salute, Ricerca Medica, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    supervirus, continua lo stop alla ricerca

    Continua ufficialmente lo stop alla ricerca che ha come protagonista il “supervirus”, ottenuto modificando il virus dell’influenza aviaria H5N1, mentre devono proseguire le sperimentazioni sulla forma naturale del virus H5N1, sulla sua versione “originale”. Ecco il “verdetto” emesso dal gruppo internazionale di esperti convocato a Ginevra dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms).

    Dopo che, il 20 gennaio scorso, gli esperti impegnati nelle ricerche sul supervirus si erano imposti una moratoria di 60 giorni, i dibattiti, scientifici e istituzionali che ne sono seguiti, il confronto con la massima autorità in materia ha chiarito la situazione di “stallo”, dando una direzione precisa alle sperimentazioni.

    ‘’Considerando l’elevato tasso di mortalità di questi virus, pari al 60% delle persone contagiate. Tutti i partecipanti all’incontro sono concordi che questo virus influenzale richieda un alto livello di attenzione e di come sia necessario conoscerlo meglio con ulteriori ricerche’’, ha sottolineato il vice direttore generale dell’Oms per la Sicurezza e l’ambiente, Keiji Fukuda.


    ‘’E’ chiaro che i virus del tipo H5N1 sono in grado di trasmettersi con maggiore facilità e per questo è importante proseguire nelle attività di ricerca e sorveglianza’’ ha osservato l’esperto, in riferimento alle ricerche sul supervirus condotte dagli scienziati dell’Università di Rotterdam.

    Il comitato di esperti, riunitosi a Ginevra, inoltre, ha concluso che è preferibile mettere un freno anche alla pubblicazione delle ricerche, dal potenziale impatto importante sulla salute pubblica.

    305

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN InfluenzaNews SaluteRicerca MedicaSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI