Influenza: serve il vaccino

La influenza AH1N1 ha colto tutto il mondo di sorpresa, la epidemia non si arresta, i paesi coninvolti sono più di 100, specie dove ci siano viaggiatori o rischi di contagio maggiore serve ormai il vaccino di Tipo A

da , il

    AH1N1 Influenza

    Dalla Francia e dalle coste oceaniche, nonché dai paesi con maggior scambio in termini di passeggeri che viaggiano da e per gli USA, l’allarme influenza AH1N1 non cessa, al contrario la richiesta imperativa è che sia predisposto il vaccino, la già grave situazione epidemica con la stagione influenzale potrebbe aggravare.

    Non dello stesso parere in Italia, dove al momento la situazione è sotto controllo e anche nei casi di manifestazione i sintomi non sono stati individuati in una gravità superiore alle normali epidemie influenzali.

    Rimane che l’epidemia di tipo A sta sviluppandosi e non accenna a fermare, per questo i paesi europei hanno bisogno di avere a disposizione il vaccino contro questo nuovo Virus. A dare l’allarme nella giornata di ieri la Dott.ssa Marie-Paule Kieny, già direttrice del programma di ricerca sui vaccini dell’organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) come si legge nella nota inviata all’Agenzia Giornalistica Italiana. I paesi ormai coinvolti sono oltre 100 e l’epidemia non è più arrestabile.

    Il comitato dell’OMS che ha osservato la situazione e di cui si è fatta portavoce ha congiuntamente concluso che la scelta attualmente più razionale è di sottoporre a vaccino tutte le persone a maggiore rischio, primi fra tutti gli operatori sanitari e così via.

    Alcune informazioni sono tratte dal portale di informazione Cybermed

    Le immagini sono tratte dal sito internet del Policlinico di Palermo