Influenza: quest’anno colpirà 7 milioni di italiani

Influenza: quest’anno colpirà 7 milioni di italiani
da in Influenza, News Salute

    influenza 7 milioni italiani

    L’influenza di quest’anno colpirà, secondo le previsioni degli esperti, almeno 7 milioni di italiani. I virus in circolazione saranno in grado di determinare manifestazioni influenzali in forme particolarmente aggressive. Uno dei modi fondamentali per fare prevenzione e difendersi dall’influenza stagionale consiste nella vaccinazione. Già la campagna di prevenzione è iniziata, coinvolgendo il Lazio e, entro i primi giorni di novembre, sarà estesa a tutte le altre regioni.

    Il virus dell’influenza 2016/2017 appartiene al ceppo A/H3. E’ il principale agente patogeno che metterà a letto i nostri connazionali colpiti dai sintomi caratteristici del malanno stagionale, dalla tosse al naso che cola, dai problemi respiratori alla febbre. A questo virus si aggiungono delle mutazioni di altri microrganismi virali: si tratta di A/Hong Konge e B/Brisbane.

    Mentre nella scorsa stagione gli italiani colpiti sono stati circa 5 milioni, quest’anno l’epidemia influenzale sarà più estesa. Si prevede che i virus colpiranno anche gli individui tra i 50 e i 60 anni di età, che in genere non sono considerati particolarmente a rischio.

    Essendoci state delle mutazioni di alcuni ceppi virali, anche l’immunità di persone in genere non a rischio potrebbe risultare non sufficiente.

    L’unico modo per proteggersi, rafforzando le difese immunitarie contro i virus stagionali dell’influenza, consiste nel vaccino antinfluenzale. Gli esperti, però, fanno notare che in Italia siamo ancora lontani dalla copertura del 75% di vaccinazioni raccomandata dall’OMS, anche per i soggetti più facilmente a rischio di complicazioni dell’influenza.

    Gli esperti raccomandano di cominciare a vaccinarsi già a partire dal mese di ottobre, per rendere immuni i soggetti a rischio in tempi opportuni. La protezione indotta dal vaccino, infatti, comincia ad avere luogo circa due settimane dopo la somministrazione. Quindi c’è la necessità di diminuire al massimo la possibilità di contagio.

    I consigli medici per affrontare la nuova ondata influenzale sono fondamentali:

    • non prendere gli antibiotici senza prescrizione medica, perché sono inefficaci,
    • assumere paracetamolo solo se la febbre supera i 38 gradi,
    • bere acqua a sufficienza per idratare l’organismo, ma anche succhi e bevande calde,
    • prediligere alimenti come carni bianche, pesce e cibi poco grassi e facilmente digeribili,
    • mangiare la frutta di stagione, come le arance, per assicurarsi una buona quantità di vitamine e sali minerali, soprattutto la vitamina C, in grado di rafforzare le difese immunitarie.

    522

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN InfluenzaNews Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI