Influenza nei bambini: i più colpiti fino a 4 anni

I più colpiti dall’influenza o dai sintomi simil influenzali sono i bambini fino a 4 anni

da , il

    influenza bambini febbre

    L’influenza ha colpito i bambini, soprattutto quelli fino ai quattro anni di età. I sintomi sono sempre gli stessi: dolori muscolari, stanchezza, naso che cola, tosse, febbre alta. Se gli adulti sono stati costretti a fare i conti con vari disturbi da raffreddamento, i più piccoli hanno dovuto affrontare malesseri più grandi. È quanto emerso dal sistema di monitoraggio dell’influenza, con medici e pediatri che si impegnano a segnalare i casi influenza o di sintomi simil influenzali riscontrati nei loro pazienti, raccogliendo anche campioni biologici per identificare i virus influenzali.

    Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università di Milano, ha affermato:

    “Trattandosi di virus già noti il nostro sistema immunitario è più equipaggiato. Ma questo non significa che dobbiamo abbassare la guardia, perché possono esserci delle complicanze specie nei soggetti più deboli, come quelli affetti da patologie cardiovascolari e respiratorie.”

    Il virus dell’influenza non è ancora arrivato, nonostante la diffusione di sindromi influenzali. In ogni caso l’attenzione è d’obbligo, soprattutto per i bambini, puntando sulla prevenzione. Ecco perché gli esperti raccomandano l’igiene delle mani, visto che i bambini spesso, anche all’asilo, hanno l’abitudine di mettere le mani e gli oggetti in bocca.

    Il vaccino contro l’influenza serve? Di certo non deve essere trascurata la possibilità di aderire alle campagne di vaccinazione. Nel frattempo non possiamo fare altro che rimanere in attesa di sapere cosa ci aspetta quest’anno in relazione ai sintomi dell’influenza, disponendo tutte le strategie per difenderci al meglio.