Influenza: al via gli ambulatori “blu” nel Lazio

Influenza: al via gli ambulatori “blu” nel Lazio

Per soddisfare la richiesta di assistenza e di cure dei cittadini colpiti dall’influenza, nella regione Lazio saranno allestiti ambulatori blu dedicati

da in Influenza, News Salute, Sanità, Visite mediche
Ultimo aggiornamento:

    Ambulatori blu, dedicati all'influenza

    L’influenza, il “tormentone” del momento, nel Lazio, può vantare anche ambulatori “blu”, interamente dedicati a lei, o, meglio, ai pazienti che ne lamentano i principali sintomi. Gli abitanti della regione, che soffrono dei classici disturbi influenzali potranno godere di una sorta di “corsia preferenziale”, per ottenere assistenza, diagnosi e cure, evitando di “intasare” le sale d’aspetto dei pronto soccorsi.

    Si tratta di un vero e proprio presidio sul territorio dedicati ai pazienti colpiti dal più tipico e dall’altrettanto odioso malanno stagionale. Se i virus influenzali colpiscono, sarà possibile, per i cittadini laziali, rivolgersi a uno dei nove ambulatori, cosiddetti “blu”, attivati in tutta la regione presso alcune strutture ospedaliere.

    Il progetto sperimentale “Percorso Veloce influenza-Ambulatori blu” siglato nei giorni scorsi tra la Regione Lazio, la Fimmg, Federazione Italiana dei Medici di Famiglia, ed altre sigle della medicina generale proseguirà fino a ridosso della primavera, fino al 16 marzo.



    E’ prevista l’apertura, dalle 8 alle 20, di speciali ambulatori dedicati ai casi di influenza, pronti ad accogliere chi lamenta tosse, febbre, raffreddore, ma anche mal di gola o nausea.

    I presidi sanitari ad hoc, gestiti da medici di famiglia, saranno presenti presso gli ospedali San Camillo Forlanini, Sant’Andrea, San Giovanni, Umberto I, Tor Vergata, Sandro Pertini, Santa Maria Goretti di Latina, Fabrizio Spaziani di Frosinone e Santa Scolastica di Cassino.

    Per ricevere tutte le informazioni sull’iniziativa, i cittadini potranno contattare il numero telefonico 06.58.70.2464.

    314

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN InfluenzaNews SaluteSanitàVisite mediche
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI