Influenza A: muore giovane mamma di 38 anni

Influenza A: muore giovane mamma di 38 anni

Purtroppo il 26 febbraio scorso all’ospedale “Miulli” di Acquaviva delle Fonti (Bari), muore una giovane donna di 38 anni, in attesa di un bambino; per fortuna salvato dai medici

da in Malattie, News Salute, Parto, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    infuenza a muore giovane

    Il 26 febbraio scorso, purtroppo, l’influenza A ha causato un’altra vittima: una giovane donna, nonché futura mamma, di 38 anni. Infatti, la paziente, alla 29esima settimana di gestazione, era stata ricoverata, per un’infezione alle vie respiratorie, il 14 febbraio, all’ospedale «Miulli» di Acquaviva delle Fonti (Bari). Data la situazione non positiva, al momento del ricovero, i medici, dopo qualche giorno, hanno deciso di effettuare il cesareo, salvando così il bambino.

    Il parto è stato necessario, per la grave situazione in cui si trovava la donna: da circa un mese era affetta da insufficienza respiratoria e febbre molto alta. Purtroppo, nonostante il ricovero, le cure, e la ventilazione spontanea, la situazione non migliorava, anzi, il giorno dopo si aggrava con una polmonite massiva bilaterale: dopo di che trasferimento urgente in Rianimazione. A circa tre giorni dal ricovero, i medici si sono trovati obbligati a sottoporre la donna ad un parto cesareo, per salvare la vita al bambino.

    Per fortuna il bambino sta bene, anche se non sa ancora che la sua mamma non c’è più. Purtroppo le donne in gravidanza rientrano nella categoria a rischio, provocando delle conseguenze anche gravi. Il virus H1N1, agente patogeno dell’influenza A, può causare dei disturbi e delle patologie come quelle viste per la donna deceduta a Bari, a causa del sistema immunitario indebolito. Quest’ultimo è “necessario” per poter permettere al feto di crescere e svilupparsi. Ecco perchè i medici consigliano anche alle donne in gravidanza, al secondo e terzo mese, di vaccinarsi, per poter evitare queste spiacevoli situazioni.

    326

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalattieNews SalutePartoPrimo Piano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI