Influenza A: ma il vaccino è sicuro?

Influenza A: ma il vaccino è sicuro?

Fatto dieci il numero totale dei pazienti interessati, gli effetti collaterali di sette e mezzo di questi soggetti si sono risolti spontaneamente, mentre nel 16% degli interessati la sintomatologia rappresentata dagli effetti collaterali era in corso di risoluzione anche se al momento dell’invio dei dati la metà di quest’ultimi soggetti interessati non era del tutto guarita

da in Farmaci, Influenza, Malattie, Vaccini
Ultimo aggiornamento:

    vaccino antinfluenzale

    A fronte delle circa 147 mila dosi di vaccino somministrati in Italia dallo scorso 14 ottobre fino ai giorni nostri contro l’influenza da virus A/H1N1, si stila un primo bilancio a proposito della sicurezza del farmaco e della possibilità che lo stesso eserciti, in chi vi si sottoponga, eventuali reazioni avverse.

    A vigilare sull’utilizzo del vaccino la Rete Nazionale di Farmacovigilanza che riporta fino alla data del 10 novembre scorso, 190 segnalazioni di effetti avversi dall’uso del preparato ed i casi riportati non vanno molto oltre rispetto a quanto già previsto nel passato con l’uso dei vaccini pandemici. Tuttavia, stante la sicurezza del presidio sanitario, si citano quattro accadimenti relativi a fenomeni avversi in bambini fino a 11 anni d’età, cui si aggiungono due casi in soggetti in età adolescienziale, 13/15 anni.

    Fatto dieci il numero totale dei pazienti interessati, gli effetti collaterali di sette e mezzo di questi soggetti si sono risolti spontaneamente, mentre nel 16% degli interessati la sintomatologia rappresentata dagli effetti collaterali era in corso di risoluzione anche se al momento dell’invio dei dati la metà di quest’ultimi soggetti interessati non era del tutto guarita.

    S’è verificato tuttavia un solo caso di morte del paziente a seguito del vaccino, ma l’Organo di vigilanza fa notare che trattavasi di paziente affetto da multipatologie ed il decesso non è attribuibile al vaccino stesso.

    Per quanto riguarda le reazioni avverse, si sono lamentati per lo più cefalea, febbre, artralgie, gonfiore, dolore e arrossamenti nella sede della puntura. Attualmente non v’è traccia di ulteriori segnali di pericolo con la somministrazione del vaccino pandemico. ( Xagena2009 )

    Fonte: AIFA, 2009

    329

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciInfluenzaMalattieVaccini
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI