Infezioni urinarie: nei bambini dimostrata l’efficacia del Bactrim

A questo punto potrebbe venirci incontro la scienza medica con uno studio che è stato effettuato in quattro Centri australiani tendenti a dimostrare l’efficacia di un’associazione di due antibiotici che comunemente conosciamo con un farmaco denominato Bactrim e che indica la presenza di un principio attivo quale il trimetoprim ed il Sulfametoxazolo

da , il

    bactrim

    Molto spesso si assiste nei bambini a frequenti infezioni delle vie urinarie, continui e ricorrenti spesso anche impegnative ai fini del trattamento terapeutico. Di norma a questi piccoli pazienti si somministrano antibiotici che servono a stroncare l’infezione in atto; purtroppo però le recidive non mancano e quel che si vorrebbe evitare è il ricorso continuo verso antibiotici sempre diversi in presenza di cistiti o altre infezioni urinarie.

    A questo punto potrebbe venirci incontro la scienza medica con uno studio che è stato effettuato in quattro Centri australiani tendenti a dimostrare l’efficacia di un’associazione di due antibiotici che comunemente conosciamo con un farmaco denominato Bactrim e che indica la presenza di un principio attivo quale il trimetoprim ed il Sulfametoxazolo.

    Lo studio ha palesato i risultati terapeutici avvenuti in pazienti di età inferiore ai 18 anni predisposti a infezioni ricorrenti al tratto urinario ai quali è stato somministrato il Bactim una volta al giorno per un anno di seguito con un analogo campione di pazienti, positivi all’esame batteriologico alle infezioni urinarie, a cui sono stati somministrati dei placebo.

    Il periodo di osservazione andava dal 1998 al 2007, i pazienti trattati sono stati in numero di 576 bambini di cui il 64% rappresentati da bambine ed il restante da bambini, tutti positivi alle infezioni urinarie ricorrenti. Il risultato è stato quello di assistere al presentarsi delle infezioni nel 13% dei partecipanti allo studio fra quelli trattati con Bactrim e nel 19% fra quelli trattati con placebo. E, dunque, dallo studio è emerso che la terapia a lungo termine e a bassa dose con Trimetoprim e Sulfametoxazolo è risultata associata a un numero decrescente di infezioni del tratto urinario nei bambini predisposti. ( Xagena2009 )

    Craig JC et al, N Engl J Med 2009; 361: 1748-1759