Infezioni sessuali: come proteggersi

Infezioni sessuali: come proteggersi

Il sesso fa bene se è fatto bene, e per farlo bene bisogna rispettare alcune regole, sia che il vostro compagno sia quello di una vita, sia che sia quello di un momento

da in Candida, Ginecologia, HPV, Infezioni, Malattie, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    Arredo bagno

    Anche se non siete nei ranghi di Cassano, che enumera le sue 600 donne tra le vittorie della sua vita, vi sarà accaduto di certo di dover riflettere sulla vita sessuale e sulla possibilità di evitare malattie e disturbi che si contraggono con i rapporti occasionali o con persone poco conosciute.

    C’ è prima di tutto da tenere in mente bene un fatto: parecchie persone, uomini ma anche donne, sono più preoccupati di pensare alla contraccezione che non alla protezione nel sesso, per cui, se siete su questa pagina, siete tra la minoranza di italiani consapevoli e responsabili, che contribuiscono a fare aumentare i dati di salute e benessere nel paese.

    Solo il 25/27% degli italiani fa sesso con il preservativo, il resto sono persone convinte, evidentemente, che le malattie siano cosa di “altri”.

    Ma il preservativo, da solo, non fa tutto, e non è l’unica via da percorrere per vivere una buona sessualità sana e serena.

    Vita sessuale significa anche igiene e corpo, apparato riproduttore femminile e maschile, quindi pulizia e regole. Ad esempio, in fatto di lavaggi e di pulizia, è buona regola possedere ciascuno il proprio asciugamano, da usare per asciugarsi, senza scambiarlo con altri, mantenendolo sempre in buono stato e cambiandolo dopo averlo utilizzato per asciugarsi.

    Se pensate di essere ammalati, anche di qualche disturbo non gravissimo, patologie di Herpes, di Candida, di Chlamydia, di Condiloma, non aspettate di avere contagiato anche il partner prima di uscire allo scoperto, perché in questo modo potreste scatenare effetto “rimpallo” tra voi e lui, e purtroppo anche l’effetto “domino” se la vostra coppia ha qualche cedimento. In questi casi è sempre meglio astenersi dal sesso, almeno fino alla guarigione.

    A volte basta davvero poco per ammalarsi, poi non si sa più come ci si è contagiati, ma accade che nei luoghi a uso collettivo, sedendosi sulle tavolette del wc, specie in certi locali o nelle discoteche, oppure anche nelle piscine, si entri in contatto con questi virus e batteri: allora è bene usare sempre qualche stratagemma: carta, tela, non appoggiarsi, per evitare il contatto diretto con i genitali.

    Se avete fatto l’amore da poco o state pensando di fare l’amore, anche in un momento che vi coglie alla sprovvista, cercate sempre di urinare prima e dopo il sesso e di lavarvi. Le due operazioni servono per trascinare via i batteri e rimanere in salute, evitando che si riproducano usando il vostro corpo.

    Infine, per fare bene, una buona vita sessuale è fata anche di visite mediche di prevenzione, dal ginecologo, dall’andrologo o eventualmente di test nei settori di infettivologia. In questo modo potete dormire tranquilli per la vostra salute e avere la coscienza pulita nei confonti del rispetto per i votri simili.

    545

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CandidaGinecologiaHPVInfezioniMalattiePrimo Piano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI