Infarto: questa la possibile causa della morte di Pingping

Non ci imbarchiamo in un giudizio etico sulla necessità detenuta dalla Società di sfruttare le sofferenze altrui per fare audience, caratteristica questa che non riguarda soltanto la nostra epoca ma che ha costellato il cammino di tutte le Società, anche le più antiche

da , il

    La notizia è sicuramente triste perché ci priva di una presenza che ci era divenuta quasi familiare negli ultimi tempi, da circa due anni; parliamo della morte di Pingping, l’uomo più basso del mondo, per lo meno l’uomo più basso conosciuto al mondo, visto che era alto appena 74,61 centimetri.La morte di Pingping parrebbe essere avvenuta per arresto cardiaco durante le prove per la conduzione del programma lo Show dei record, nonostante l’uomo avesse appena 21 anni di età.

    Non ci imbarchiamo in un giudizio etico sulla necessità detenuta dalla Società di sfruttare le sofferenze altrui per fare audience, caratteristica questa che non riguarda soltanto la nostra epoca ma che ha costellato il cammino di tutte le Società, anche le più antiche, si pensi ai fenomeni da baraccone e che invece proprio oggi, alla luce di una maggiore sensibilità acquisita nei confronti delle malattie e del rispetto del malato, avrebbe dovuto mutare il corso delle cose mettendo al sicuro personaggi come Pingping ed invece, purtroppo come visto, così non è stato.

    Ma da un punto di vista medico ed è quello che interessa in questa sede, la morte di Pingping era in parte annunciata, visto che l’eclettico personaggio soffriva di una rara forma di malattia quale l’osteogenesi imperfetta. Tale malattia genetica si presenta in diverse forme con una percentuale approssimativamente pari ad un caso ogni 10/20 mila nati. Senza andare a studiare tutte le classificazioni che della patologia sono state fatte nel tempo da parte di diversi studiosi della materia, ammettiamo che l’uomo ormai noto alla macchina da presa dovesse essere ascritto al tipo 3, ovvero, quello che classifica la forma mediamente grave e che si presenta con individui di bassa/bassissima statura, faccia triangolare, gravi forme di scoliosi.

    La causa dell’osteogenesi imperfetta, come di tutte le malattie genetiche, è dovuta ad una mutazione genetica avvenuta nell’individuo durante lo sviluppo fetale; le successive indagini del neonato sono di tipo radiologico e densitometrico dove si evidenzia il grave stato di osteoporosi giovanile idiopatica, causa di numerose fratture nel corso della vita. Oggi è possibile giungere a diagnosi prenatale della grave malattia mediante ecografia e amniocentesi, quest’ultima diviene indispensabile e convince medico e paziente ad indirizzarsi verso questo esame laddove vi sia stato nell’ambito della famiglia un altro caso del genere.

    Al di là della diagnosi oggi è possibile fare poco per questi soggetti per i quali si ricorre ai bifosfonati, molecole in grado di agire sul metabolismo dell’osso, tant’è che sono farmaci di prima scelta nella cura dell’osteoporosi dell’anziano, associati a vitamina D, capace di fissare il calcio nelle ossa; alla chirurgia si demanda il compito non di cura della patologia, fino adesso impossibile, semmai di correzione di quelle deformità più gravi che attenterebbero a quel minimo di qualità della vita accettabile per il paziente.

    Perché si diceva una morte annunciata, perché soggetti come Pingping hanno già in sé un’aspettativa di vita abbastanza breve, con la possibilità, ancora giovani di andare incontro a problemi respiratori anche gravi e dunque compromissione della funzionalità cardiaca, non a caso l’uomo parrebbe essere stato stroncato da infarto; il tutto a causa proprio di quelle deformità della colonna vertebrale che non consentono la normale espansione nel tempo dei muscoli respiratori. Se a questo aggiungiamo l’inevitabile stress da ribalta sempre accesa da due anni a questa parte, su questo personaggio, comprendiamo bene che gli ingredienti per attenderci la morte persino anticipata del noto personaggio c’erano sicuramente tutti.