Infarti: cellule staminali veicolate con un magnete

Infarti: cellule staminali veicolate con un magnete

Oggi la scienza ha affinato le sue armi a disposizione, al fine di rigenerare al meglio il tessuto necrotico che si sia determinato, ciò per rendere nuovamente funzionale il cuore

da in Cellule Staminali, Infarto, Malattie, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    Un-magnete-per-veicolare-celule-staminali-nell’area-cardiaca-infartuata

    Dopo un infarto è importante che la rigenerazione cellulare delle cellule miocardiche avvenga quanto prima possibile, per questa ragione il ricorso alle cellule staminali è quanto mai salutato come la soluzione ottimale a diverse problematiche del post infarto.

    Oggi la scienza ha affinato le sue armi a disposizione, al fine di rigenerare al meglio il tessuto necrotico che si sia determinato, ciò per rendere nuovamente funzionale il cuore. Ma come fare per veicolare al meglio le cellule staminali impiantate al fine di raggiungere l’area cardiaca interessata dall’infarto.

    In questo si sono cimentati un gruppo di ricercatori del-Cedars Sinai Heart Institute di Los Angeles e pubblicato su Circulation, la rivista ufficiale dell’American Heart Association. Gli scienziati hanno di fatto affinato una tecnica già accreditata consistente nella riabilitazione dei cuori infartuati alla luce della constatazione che nel tessuto infartuato dopo 24 ore dopo l’infusione rimane solo il 10% delle staminali ‘riparatrici’ iniettate’, spiega Eduardo Marba’n, direttore del Cedars Sinai Heart Institute.


    Non restava dunque che agire con un sistema di veicolazione di tali cellule iniettate facendole migrare laddove dovevano agire e per far ciò si è posizionato un particolare magnete sopra il cuore dopo aver trattato le cellule staminali con particolari sfere metalliche. Il risultato, sia pure avvenuto in modo sperimentale, è stato eccelso, visto che il numero delle staminali che riuscivano a stazionare intorno alla lesione era piu’ che triplicato. Insomma una nuova frontiera nella cura delle malattie cardiache, fra le più gravi, come l’infarto, sembrerebbe essere sulla buona strada verso la soluzione.

    296

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cellule StaminaliInfartoMalattieRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI