Incontinente? Meglio se fai ginnastica

Incontinente? Meglio se fai ginnastica

500 mila gli uomini e oltre 4 milioni le donne, sono i numeri dei malati di incontinenza urinaria, un fatto che piu' imbarazza e meno e' guaribile, poiche' oltre che dal corpo dipende dalla psiche

da in Benessere, Incontinenza Urinaria, Primo Piano, Salute Donna
Ultimo aggiornamento:

    Donne

    Tanti ne soffrono, pochi ne parlano, specie le donne, se non sono con il loro medico di fiducia e gli uomini se non riescono piu’ ad avere una vita serena: si tratta dell’incontinenza, il disturbo che porta a non riuscire a trattenere alcune gocce di urina, quando lo stimolo e’ forte e il bagno e’ occupato o lontano.

    Per aiutare ad affrontare il passo interviene la FINCO, una associazione che riunisce incontinenti di tutte le eta’, vecchi e giovani, per studiare il fatto, parlarne e affrontarlo come una normalissima patologia, anche se a molti crea infinito imbarazzo.

    La FINCO ha come obiettivo quello di visitare tutte le persone che soffrono di questa malattia, per ridurre i casi di ricorso al pannolone: spesso infatti le persone, pur di non andare subito a fondo della faccenda, si nascondono dietro ai pannoloni, a volte anche solo per comodita’, e poi non si fanno piu’ vedere.

    Piu’ di 4 milioni le donne e 500.000 gli uomini, i dati sono cosi’ differenti a causa del fatto che spesso durante il parto a tante donne gli operatori danneggiano il perineo e i muscoli locali, non volontariamente, oer necessita’ di travaglio, e le donne non si danno piu’ la cura di farsi operare per recuperare.

    Questo rubinetto che perde puo’ essere ridotto e in certi casi “sigillato” a nuovo, qualora le donne e gli uomini che ne soffrono si sottopongano, dopo la visita, a un trattamento di ginnastica riabilitativa per il rinforzo del “pavimento.pelvico“.

    Oltre che per le donne che hanno avuto dei figli e un parto, la ginnastica ha effetto dopo almeno un mese di esercizi (oltre al mese di corso) e si valuta una sua efficacia nel 70% dei casi.

    356

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereIncontinenza UrinariaPrimo PianoSalute Donna
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI