Inceneritori: niente legami con lo sviluppo del cancro

Inceneritori: niente legami con lo sviluppo del cancro
da in Cancro, Inquinamento, Malattie, Sanità, Tumori, diossina
Ultimo aggiornamento:

    Secondo il Prof. Umberto Veronesi non ci sarebbe nessuna correlazione tra lo sviluppo del cancro e le emissioni di un termovalorizzatore a norma.

    Ne parla uno studio, redatto da un comitato scientifico presieduto dal Dott. Umberto Veronesi, direttore scientifico dell’Istituto Europeo di Oncologia, intitolato “Il recupero di energia dai rifiuti: le implicazioni ambientali e l’impatto sanitario” secondo il quale le pubblicazioni della letteratura medica dimostrerebbero che non vi e’ una differenza sostanziale nei dati di incidenza di tumore tra le zone che sono vicine a un inceneritore e le zone che invece sono lontane.

    Il gruppo di Veronesi ha considerato che, in barba a tutte le convinzioni ambientaliste le quali hanno sempre descritto le potenzialita’ pericolose degli inceneritori, in realta’, quando questi ultimi rispettano le norme della emissione di inquinanti, non sarebbero dannosi alla salute in relazione allo sviluppo del tumore.

    Ma allora perche’ questo accanimento contro i termovalorizzatori? Secondo il medico si tratterebbe di semplice ideologia, perche’ nessuna ricerca medica in letteratura evidenzia casi in cui un inceneritore possa causare il tumore, se l’inceneritore e’ tecnologicamente adeguato.

    La parola da considerare allora e’ adeguato, cioe’ quello che le Amministrazioni Locali sono chiamate a fare e’ rispettare le norme vigenti, e controllare che gli impianti attivi siano in regola; Umberto Veronesi ha cosi’ sfidato a viso aperto gli ambientalisti che sono contrari ai termovalorizzatori per un fatto di salubrita’ dell’aria.

    Il Prof. Veronesi pero’ ci tiene a sottolineare che la raccolta differenziata va bene, e va fatta, solo che per rimediare alla super – sovra – produzione di immondizie, da cui nemmeno l’Italia si sottrae quotidianamente, come dimostra la cronaca, “non esiste altra soluzione per lo smaltimento dei rifiuti”.

    326

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CancroInquinamentoMalattieSanitàTumoridiossina
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI