In Trentino un Progetto di “Comunicazione per la salute”

In Trentino un Progetto di “Comunicazione per la salute”

In Trentino un Progetto di "Comunicazione per la salute"

da in News Salute, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    In Trentino dal 1999 e' attivo un Progetto di Cmunicazione per la promozione della salute curato dalla Pubblica Amministrazione.

    Pubblicazioni, campagne, materiali promozionali e documenti curati direttamente dall’Assessorato provinciale per le Politiche sanitarie del Trentino, al fine di migliorare la comunicazione pubblica e il marketing sociale in favore della salute: e’ quello che in Trentino la Pubblica Amministrazione, fin dal 1999, sta cercando di mettere in pratica attraverso l’attuazione del Progetto di Comunicazione per la Salute.

    Non solo trasmettere le conoscenze ma anche ascoltare il bisogno per capire le necessita’ e offrire un servizio piu’ puntuale ai cittadini; il Progetto e’ stato pensato proprio per rispondere ad alcune richieste che si sono fatte via via sentire, che consistono principalmente nella richiesta di partecipare al progetto di salute pubblica, da parte dei censiti, per razionalizzare le risorse e migliorare i servizi e infine per sfruttare l’onda dello sviluppo tecnologico e diventare parte attiva del processo di adeguamento dell’informazione educativa.

    Informare ha un valore di pari dignita’ alla cura e alla prevenzione attiva, perche’ e’ il primo passo verso l’autonomia dei singoli e la conoscenza: promuovere la salute nelle forme piu’ svariate serve alla responsabilita’ del singolo e della collettivita’ per bocciare i comportamenti e gli stili di vita che non sono salutari.

    Sapere come comportarsi e’ il primo passo per fare bene e l’Assessorato alle Politiche sanitarie non puo’ astenersi dall’essere l’interprete di questo processo educativo generale.

    Le linee guida del progetto sono: la produzione e la coordinazione delle campagne di informazione, nell’ottica della comprensibilita’ e della fruibilita’, lo sfruttamento delle forme piu’ adatte di comunicazione a seconda dei target da raggiungere, l’integrazione del messaggio con la cocreta azione dei soggetti volontari sul territorio.

    Il Progetto e’ coordinato dal dott. Vittorio Curzel che e’ alla guida di un gruppo di lavoro composto dai dott.ri Attilio Pedenzini, Giovanna Forti, Piera Marchi, Diego Conforti e Lucia Gianordoli.

    361

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News SaluteSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI