NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Il vaccino anti-influenzale, per una prevenzione mirata

Il vaccino anti-influenzale, per una prevenzione mirata

Per non farsi prendere alla sprovvista dall’imminente ondata di influenza, ospite indesiderata autunnale, meglio scegliere la prevenzione, il vaccino anti-influenzale

da in Infezioni, Prevenzione, Raffreddore, Vaccini, Vaccino antinfluenzale
Ultimo aggiornamento:

    Il vaccino influenzale

    Meglio rassegnarsi, le temperature roventi degli ultimi giorni sono solo il colpo di coda di un’estate ormai agli sgoccioli: l’autunno è alle porte e, insieme a lui, anche l’influenza. Qualunque sia il virus di turno per quest’anno, di qualunque nazionalità, tipo o provenienza, meglio non farsi cogliere impreparati e puntare sulla prevenzione, scegliendo il vaccino anti-influenzale.

    Contro starnuti improvvisi, nasi gocciolanti, febbre, tosse e chi più ne ha più ne metta, il vaccino è indubbiamente la soluzione migliore, la vera arma vincente per contrastare l’influenza. La protezione assicurata dalla vaccinazione è addirittura doppia: oltre all’azione diretta sulla persona vaccinata, che è protetta dall’aggressione del virus influenzale di turno, c’è anche quella indiretta, caratterizzata dalla limitazione della circolazione del pericoloso microrganismo, di cui beneficiano anche i soggetti non immunizzati (la cosiddetta herd immunity).

    Meglio non aspettare troppo e nemmeno avere troppa fretta, perché il periodo giusto, consigliato dai medici per sottoporsi alla vaccinazione, comincia tra poco, va da ottobre a fine di novembre. In questo modo, è garantita la protezione contro l’influenza nel periodo considerato a massimo rischio, quello compreso tra novembre e febbraio.


    Semplice, veloce, decisamente sicuro e indolore: il vaccino anti-influenzale si somministra in un’unica dose, per via intramuscolare, con un’iniezione. Per i più piccoli, i bambini sotto i 12 anni di età, invece, sono previste due dosi di vaccino, da somministrare a distanza di almeno quattro settimane.

    302

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN InfezioniPrevenzioneRaffreddoreVacciniVaccino antinfluenzale
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI