Il sorbitolo: imputato di disturbi intestinali

Il sorbitolo contenuto in caramelline e chewing gum causa disturbi intestinali anche gravi

da , il

    Sorbitolo

    Perche’ a volte arrivano degli attacchi di digestione cattiva anche senza aver mangiato? La risposta, in alcuni casi, viene dai chewing gum e dalle caramelline confezionate che si trovano alle casse dei bar e dei supermercati: queste caramelline colorate e piacevoli al palato contengono il Sorbitolo, un edulcorante che, come l’aspartame, per certi versi, sarebbe meglio evitarlo.

    Che cosa succede quando si mangia del sorbitolo? In basse quantita’ generalmente non fa danni, ma ha delle alte potenzialita’ tossiche, specialmente quando se ne assume parecchio in breve tempo, e anche se non attacca i denti perche’ non fermenta con i batteri della bocca, procura danni intestinali.

    Il sorbitolo si trova in quantita’ discreta nei chewing gum, e secondo una recente ricerca pubblicata sulla voce autorevole del British Medical Journal, proprio i chewing-gum, che sono usati al posto dello spazzolino e del dentifricio per proteggere i denti e avere cura della igiene della bocca, possono provocare disturbi all’intestino e anche una perdita incontrollata di peso.

    Le case che producono chewing gum non ci stanno, ma comparando i dati la dimostrazione c’e': l’ampio uso di sorbitolo fa male, come l’ampio uso dei polialcoli in generale, e provoca effetti lassativi, oltre che problemi gastro – intestinali, per via del fatto che questi dolcificanti polialcolici sarebbero poco assorbiti dall’intestino crasso.

    Diarrea, gonfiore, nausea, vomito, perdita di peso, meteorismo, se soffrite di queste malattie e di questi disturbi, prima di correre in farmacia a fare il pieno di fermenti lattici e medicinali, chiedetevi se mangiate caramelline e masticate le ciunghine, e se si’, quante. Potrebbe essere tutta colpa del sorbitolo.

    Fonte: Bauditz J et al. Severe weight loss caused by chewing gum. BMJ 2008;336:96-97