Il pelo superfluo: meglio rasarlo, estirparlo o rimuoverlo alla radice?

Il pelo superfluo: meglio rasarlo, estirparlo o rimuoverlo alla radice?
da in Estetica e Trattamenti, Pelle, depilazione
Ultimo aggiornamento:

    peli

    Quando si parla di depilazione si parla principalmente di rimozione fisica o chimica del pelo anche per un breve periodo ai fini estetici o igienici.

    Per eliminare i peli superflui quindi, per un periodo anche breve, i metodi sono svariati: si parla sempre di tecniche di depilazione, che permettono di eliminare il pelo dalla superficie dell’epidermide e di mostrare una bella pelle liscia e levigata per un periodo limitato.
    Ma come fare per scegliere il metodo di eliminazione piu’ adatto al tipo di pelo di ciascuno?

    La depilazione e’ semplicemente una eliminazione fisica del pelo, da effettuarsi con degli strumenti semplici come il rasoio o il depilatore, accopagnati a volte dall’uso di prodotti chimici per perfezionare il lavoro e cioe’ di creme, paste e gel depilatori.
    Il metodo piu’ noto e’ quello classico della rasatura, che taglia il pelo e lo rimuove per brevissimo tempo a volte causando l’incarnimento del pelo nuovo, a causa di una rasatura imperfetta e effettuata senza creme o addirittura il rinvigorimento delle radici specialmente ai primi trattamenti; l’alternativa e’ quella di rasare le zone pelose con il depilatore elettrico, rimuovendo alla base il pelo superfluo e di avere un taglio senza sbavature e con minore richio di incarnimento e di sdoppiamento del pelo.

    L’accompagnamento o l’uso delle creme e dei prodotti gelatinosi e liquidi depilatori sta via via maggiormente conquistando i cultori di una pelle morbida e depilata perche’ consente di rimuovere il pelo superfluo senza soffrire il dolore della depilazione; i prodotti chimici infatti servono essenzialmente a gonfiare le fibre del pelo, indebolirne i legami cheratinici e rendere cosi’ morbida la radice del pelo, da non soffrire durante l’asportazione e la depilazione. Una buona tecnica per avere un bell’effetto pulito anche nei casi di precaria asportazione del pelo, ad esempio sulle pelli che sono poco liscie o nelle zone difficili da raggiungere, e’ quella di accompagnare la depilazione a una crema decolorante, che non rimuove il pelo rimasto, ma lo mimetizza migliornado il risultato della rasatura.

    Per rimuovere il pelo piu’ a lungo, invece, e’ meglio scegliere un trattamento estetico di epilazione, che consente di eliminare il pelo con tutto il suo bulbo, attraverso dei trattamenti che sono quelli di ceretta, e di epilatore meccanico.

    Quando si sceglie la ceretta si puo’ scegliere anche il tipo di trattamento a ceretta specifico a cui sottoporsi, cioe’ la ceretta a caldo o la ceretta a freddo.
    Esse, una volta applicate sulla pelle, consentono di rimuovere per circa trenta giorni il pelo, causando pero’ un rinfoltimento e un rafforzamento delle radici del pelo specialmente qualora la ceretta sia applicata e strappata spesso e senza essere accompagnata da prodotti che servono ad ammorbidire le radici dei peli. In questa maniera lo strappo diventa violento e la pelle reagisce rinforzando i bulbi e le cellule pilifere. L’uso della ceretta, specialmente nelle zone piu’ delicate, puo’ essere accompagnato anche dalla crema depilatoria che rimuove eventuali residui di peli che non si possono piu’ strappare perche’ si sono spezzati durante il trattamento.

    L’epilatore tradizionale rimuove i peli a partire dalla radice e crea un bell’effetto liscio sulla pelle, lasciandola massaggiata e non traumatizzata, poiche’ a differenza della ceretta sopra nominata agisce su piccole zone alla volta e non crea traumi e strappi violenti.

    Per saperne di piu’

    629

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Estetica e TrattamentiPelledepilazione
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI