NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Il partner: se non arriva va bene anche un amico

Il partner: se non arriva va bene anche un amico
da in Gravidanza, Psicologia

    Sposi

    Davanti ad una maternità mancata non si andrebbe molto per il sottile, almeno stando dietro al sondaggio riportato su B B C News on line che avrebbe concluso che per 56 su donne su 100 che non hanno trovato l’anima gemella con la quale concepire un figlio, si arriverebbe a demandare questo compito, potendo, ad un amico ritenuto del cuore pur di non rischiare di non diventare mai mamma.

    Insomma, la capacità di discernimento riguardo al partner, soprattutto in vista con la maternità, secondo il sondaggio sarebbe inversamente proporzionale con il passare degli anni quando l’alea di rimanere senza figli è tale da poter persino accettare le attenzioni di chi tutto sarebbe potuto diventare meno che il proprio partner e padre dei propri figli.

    Anche gli uomini non sarebbero da meno, per il sesso forte la paura è quella di non essere più in grado di procreare per sopraggiunti raggiunti limiti di età, stessa preoccupazione viene condivisa dalle donne che cercano di accelerare le date di procreazione dei propri partner, vedendo la giovinezza sbiadire negli occhi del proprio compagno.

    Un’occasione questa per far notare, afferma la psicologa Linda Papadopoulos, che, “quel che è chiaro è che il modello tipico della famiglia sta cambiando.

    Oggi esistono coppie omosessuali, genitori single o divorziati che poi si risposano ‘fondendo’ due nuclei insieme, e dunque le donne e gli uomini stanno diventando semplicemente più flessibili nei confronti di ipotesi prima poco prese in considerazione, o solamente esplorate con battute scherzose in compagnia degli

    279

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GravidanzaPsicologia
    PIÙ POPOLARI