Il fumo provoca anche l’acne alla pelle

Il fumo provoca anche l’acne alla pelle
da in Acne, Estetica e Trattamenti, Fumo, sebo
Ultimo aggiornamento:

    Sigarette

    A Roma i ricercatori dell’Istituto Dermatologico San Gallicano hanno scoperto che l’acne, a volte, e’ causata dal consumo di sigarette. Piu’ si fuma e piu’ la pelle si riempie di impurita’ e di tossicita’ che la rendono antiestetica e piena di segni dell’acne.

    La ricerca e’ stata condotta osservando 1000 donne di eta’ compresa fra i 25 ed i 50 anni e secondo quanto si legge dai risultati quasi la meta’ delle fumatrici ha una pelle rovinata dall’acne, al contrario delle non fumatrici che invece di acne ne risentono solo nel 10% dei casi, mentre sempre le donne fumatrici che hanno problemi di acne, soffrono di un tipo di acne diversa da quella infiammatoria, ed e’ proprio questo tipo di acne quello che Bruno Capitanio e il suo gruppo di ricerca hanno rinominato acne del fumatore.
    Dunque una pelle con troppe pustole di origine non infiammatoria ma di tipo NIA, con pori della pelle intasati dalle sostanze di scarto e con molte piccole impurita’ sparse su tutto il viso. La ricerca e’ stata promossa in seguito dall’Associazione dei Dermatologi inglesi che auspica possa diventare un ulteriore buon incentivo per smettere di fumare ed e’ stata pubblicata sul British Journal of Dermatology. Lo studio e’ stato ripetuto dall’Associazione inglese che ha ottenuto gli stessi risultati, confermando che l’acne da fumo non e’ infiammatoria, aggiungendo che le secrezioni della pelle di un non fumatore sono piu’ ricche di elementi come ad esempio la Vitamina E, che non esistono nei fumatori.

    Come purificare la pelle dall’acne?

    Passo uno:

    Lavare il viso con acqua tiepida e delicatamente, per preparare la pelle al trattamento anti – acne; procedere poi al lavaggio con il sapone apposito mantenendo sempre una costante delicatezza.

    Passo due:
    Procedere al trattamento con una crema prescritta dal dermatologo che in genere contiene estratti di zolfo, e ha un effetto essiccatorio.

    Eventualmente e’ possibile alternare i saponi allo zolfpo con delle maschere di argilla verde, ma solo dopo aver consultato un dermatologo.

    Passo tre:
    Se l’acne persiste e’ bene effettuare periodicamente dei trattamenti di pulizia della pelle e di peeling, per rimuovere il sebo e le sostanze che ostruiscono i pori, puo’ essere utile per mantenere l’effetto del peeling effettuare le pulizie del viso con il trattamento a vapore.

    Passo quattro:
    Nel caso in cui nonostante quqeti sforzi non ci siano risultati apprezzabili e’ bene riconsultare il dermatologo per una prescrizione di antibiotici al fine di rimuovere l’agente infettante.

    Immagine: Flickr.com

    486

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AcneEstetica e TrattamentiFumosebo
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI